Enzo Scibilia e Andrea Carpita

Si allungano i tempi per la formazione della nuova Giunta di Taormina. Gli esponenti dell’aggregazione di governo che ha vinto le Comunali del 10 giugno si sono riuniti nella serata di martedì scorso per fare il punto della situazione ma non c’è ancora un accordo complessivo sulle nomine e la discussione, dopo la pausa di riflessione di ieri, riprenderà tra oggi e domani nel tentativo di arrivare alla stretta finale sugli assessori e sulla composizione del Consiglio comunale. Il nodo da sciogliere al momento sembra soprattutto quello dello scivolamento della lista e del conseguente ingresso dei non eletti in Consiglio.

Gli assessori designati prima del voto, Enzo Scibilia e Andrea Carpita, che anche loro sono tra gli 11 consiglieri eletti di maggioranza (e già scottati da quanto accadde nella Giunta Giardina quando rinunciarono al Consiglio nella primavera 2013 per poi essere revocati dalla Giunta un anno dopo), sin qui hanno ribadito le loro perplessità sull’opportunità di dimettersi dal Civico consesso e vorrebbero insomma tenere il doppio ruolo. Alla fine il pressing su Scibilia e Carpita potrebbe convincerli a fare un passo indietro e rinunciare al posto in Consiglio ma se dovesse permanere questo stato di cose, dovranno essere indicati per la terza e quarta poltrona della Giunta altri due consiglieri comunali che abbiano però intenzione di dimettersi dai banchi consiliari (la normativa consente soltanto a 2 assessori il doppio incarico), oppure si dovrà procedere con qualche nomina esterna.

Il tempo delle scelte si avvicina e il sindaco Mario Bolognari cercherà di chiudere il cerchio già nelle prossime ore, anche perché martedì prossimo è già in agenda la prima seduta di Consiglio comunale e l’insediamento dell’assemblea. In quella occasione dovrebbe esserci in aula la Giunta già al completo e sarà una prima cartina di tornasole per le surroghe, che vede in attesa di novità i non eletti Giuseppe Sterrantino, Ruggero Lombardo, Piero Benigni, Nicola Siglio e Jonathan Sferra.

© Riproduzione Riservata

Commenti