la Regione Siciliana punta al sostegno alle Pmi

Si aprono interessanti prospettive di finanziamenti per le Pmi dell’isola e dunque anche per gli operatori di Taormina, capitale del turismo siciliano. Un tavolo tecnico permanente sul credito regionale che veda la partecipazione di Abi, Crias, Ircac, Irfis e Assoconfidi. La proposta arriva da Pmi Sicilia che in una nota “esprime apprezzamento per le attività svolte dall’assessore regionale all’Economia Gaetano Armao” in tema di erogazioni alle imprese.

La Regione Siciliana, infatti, spiega la nota dell’associazione “ha impegnato la somma di 254 milioni di euro per sostenere l’accesso al credito in favore delle Pmi dell’isola. Di questi, 130 milioni sono già stati stanziati nell’ultima finanziaria, 54 milioni (recuperati dai residui dei fondi ex Jeremie e Jessica) sono stati messi a disposizione dei Confidi, mentre altri 70 provengono dalla programmazione comunitaria e verranno sbloccati attraverso un accordo con il Mef”.

“La nostra idea – spiega il presidente Roberto Biscotto – e’ quella di dare vita ad una cabina di regia, con la presenza di tutti gli attori interessati, con il preciso obiettivo di superare gli ostacoli che impediscono a migliaia di imprese siciliane di avere accesso al credito in forma agevolata”.

L’associazione, inoltre, oltre alle problematiche relative al credito, pone ancora una volta l’accento sulla vicenda dell’Irsap, l’ente che avrebbe dovuto sostituire i Consorzi ASI e che a tutt’oggi resta impantanato in una serie di incredibili vicende legate alla vendita dei capannoni delle zone industriali. “Con il segretario regionale di Pmi Sicilia Gaetano Polizzi – conclude Biscotto – auspichiamo che arrivino quanto prima atti concreti che sblocchino vicende che sono diventate ormai insostenibili”.

© Riproduzione Riservata

Commenti