FlyDubai collegherà la Sicilia con il Qatar

Ha fatto il suo esordio nella giornata di mercoledì scorso il volo Catania-Dubai operato da Flydubai, compagnia aerea degli Emirati Arabi a basso costo di proprietà del governo locale. Il nuovo collegamento ha già riscosso un notevole successo di vendite tanto da spingere la compagnia a confermare il volo sia per la Winter 2018 che per la Summer 2019.

“Dopo Istanbul, quello di Dubai –  ha detto Nico Torrisi, amministratore delegato di Sac – è un altro hub in Oriente collegato all’aeroporto di Catania: una base strategica per ulteriori collegamenti con l’Asia e l’Australia. Si potenzia il network del nostro aeroporto, visto che durante la prossima estate saranno 10 gli scali intercontinentali con voli da e per Catania, oltre ai due hub italiani di Fiumicino e Malpensa. Infatti i passeggeri potranno scegliere tra le grandi piattaforme internazionali di Amsterdam, Dubai, Francoforte, Istanbul, Londra, Madrid, Monaco e Parigi”. I responsabili del collegamento aereo hanno incontrato nei giorni scorsi a Taormina il presidente della locale Associazione Albergatori, Italo Mennella, e l’allora assessore comunale al Turismo, Salvo Cilona per presentare l’iniziativa che potrebbe avere importanti riflessi sul turismo.

L’aeroporto di Dubai sarà una base strategica per collegare l’aeroporto di Catania con l’Asia e l’Australia: con i voli in connessione, sarà infatti possibile raggiungere il continente asiatico per Hong Kong, Dhaka, Bangkok, Singapore e il continente Australiano per Adelaide, Sydney, Melbourne e altre destinazioni.

Da tempo si sollecitava un volo diretto con gli Emirati Arabi, c’era anzi un progetto che riguardava Etihad e l’Emirato di Abu Dhabi, contiguo a quello di Dubai, anche perché uno sceicco della famiglia reale di Abu Dhabi aveva acquistato la Perla Ionica: ora il volo diretto si sta realizzando con Dubai.

Sono previsti voli giornalieri fino al 23 ottobre con un Boeing 737 di 156 posti in economy e 10 in business. Partenza alle 13.15 da Catania Fontanarossa per arrivare a Dubai alle 21.05 calcolando le due ore di differenza di fuso orario (negli Emirati due ore avanti rispetto all’Italia). Il volo di ritorno partirà da Dubai alle 8.10 per arrivare a Catania alle 12.15 ora locale.

Il volo CTA-DXB partirà da Fontanarossa e atterrerà all’Aeroporto Internazionale di Dubai, il principale aeroporto della città, negli Emirati Arabi Uniti. È il più grande e importante aeroporto del Medio Oriente ed è situato nel quartiere di Garhoud, 4 km a nord-est della città.

L’aeroporto è servito dalla metropolitana di Dubai, che serve l’aerostazione con due linee: la linea rossa ha una stazione al Terminal 3 e al Terminal 1. La metropolitana offre servizi dalle 06:00 alle 22:15, tutti i giorni tranne il venerdì, quando opera tra le 13:00 e le 23:15. Questi tempi variano durante il mese santo islamico del Ramadan. Entrambe le stazioni si trovano di fronte ai terminal e si può accedere direttamente dalle aree degli arrivi. La linea verde passa per l’altra stazione dell’aeroporto, nella cosiddetta zona franca, da cui i passeggeri possono connettersi con il Terminal 2.

Gli autobus di Dubai sono gestiti da RTA, eseguono una serie di itinerari per la città ma soprattutto a Deira e sono disponibili presso il Ground Transportation Centre (Centro dei trasporti di superficie) dell’aeroporto e presso gli arrivi.

Le stazioni degli autobus sono situate di fronte ai Terminal 1, 2 e 3. I bus locali 4, 11, 15, 33 e 44 vengono utilizzati per collegare il T1 con il T3, mentre il bus 2 collega il T1 con il T2. I bus sono ad aria condizionata e trasportano i passeggeri nel centro della città e in oltre 80 hotel di Dubai.

I servizi di autobus sono disponibili per le principali città e cittadine, tra cui Abu Dhabi, al-’Ayn e Sharjah. La Emirates offre un servizio gratuito di pullman, che gestisce 3 servizi giornalieri da e verso al-’Ayn e quattro servizi giornalieri da e per Abu Dhabi.

La distanza tra le due mete è di circa cinquemila chilometri: sarà coperta in sei ore e i voli saranno giornalieri fino al 23 ottobre, quindi durante l’intera estate. Dal 24 al 27 ottobre (data di chiusura della stagione estiva) i voli saranno nelle giornate di mercoledì, giovedì, venerdì e sabato.

L’aereo che collegherà Catania e Dubai è un Boeing 737 che può ospitare 156 posti in economy e 10 in business class. Per quanto riguarda gli orari, si parte alle ore 13,15 da Catania Fontanarossa per arrivare a Dubai alle 21,05 (ci sono due ore di differenza di fuso orario, gli Emirati sono due ore avanti rispetto all’Italia). Il ritorno parte dal Dubai alle 8,10 e arriva a Catania alle 12,15 ora locale. Non è ancora stato ufficializzato il prezzo.

L’aeroporto di Dubai è al tredicesimo posto al mondo per traffico di passeggeri. Grazie al collegamento da Catania, chi proviene dalla Sicilia potrà proseguire il viaggio a bordo di aerei Emirates verso altri continenti come l’Asia (Hong Kong, Dhaka, Bangkok, Singapore) e Australia (Adelaide, Sydney, Melbourne). Chi è diretto a Hong Kong, Bangkok, Sydney e Shangai avrà a disposizione sedili spaziosi anche in economy class.

© Riproduzione Riservata

Commenti