lavori di puntellamento dell'Arco dei Cappuccini

Legambiente chiede che vengano individuati “i responsabili” del danneggiamento all’Arco dei Cappuccini avvenuto nei giorni scorsi e riconducibile con molta probabilità alla maldestra manovra di un camion betoniera in zona. Un’apposita nota è stata inviata per questo dal Circolo Taormina-Valle Alcantara di Legambiente, presieduto da Annamaria Noessing, al Comune di Taormina, alla Prefettura di Messina, alla Soprintendenza di Messina, al Comune di Taormina, al Comando di Polizia locale, ed anche ai Carabinieri e alla Polizia di Stato.

“In oggetto a recenti ma non ultimi accadimenti – si legge nella nota di Legambiente – si richiama l’avvenuto danneggiamento da parte di ignoti dell’arco storico di Fontana Vecchia/ inizio via dei Cappuccini a Taormina, a seguito passaggio di mezzo pesante.

Il Circolo Legambiente Taormina Valle Alcantara, associazione portatrice di interessi collettivi, sottolinea la inadeguata tutela del bene storico (antiche mura di Taormina con relativi archi, varchi, ecc), la mancanza di adeguata segnaletica in zone che implicano manovre difficoltose a mezzi di dimensioni superiori ad una normale utilitaria, l’assenza di dissuasori e controllo video, in zone ad alto traffico sia pedonale che su ruota, incentivando situazioni di intasamento viario e messa a rischio incolumità pubblica”. “Si richiamano gli enti preposti – continua alle responsabilità di loro competenza, nel particolare ad adeguate indagini utili ad individuare il/i responsabili, ed alla reciproca vigilanza sulle inadempienze da perseguire.

Inoltre si auspica una migliore gestione della viabilità, l’applicazione delle norme vigenti con le sanzioni previste, una reale tutela del patrimonio storico, oggi estremamente carente”. La Polizia locale sta effettuando proprio in queste ore i necessari accertamenti per rintracciare l’autore del danneggiamento all’Arco dei Cappuccini, che ha costretto i Vigili del Fuoco ad un intervento urgente di puntellatura e messa in sicurezza dell’antica costruzione, una parte della quale ha subito il parziale distacco e avrebbe potuto mettere a repentaglio l’incolumità pubblica. Un accertamento specifico, dopo i primi rilievi, per appurare lo stato esatto dell’Arco dei Cappuccini verrà comunque effettuato in questi giorni dalle Belle Arti di Messina.

© Riproduzione Riservata

Commenti