Polizia locale di Taormina

Si conferma in primo piano la situazione di difficoltà del Corpo di Polizia locale di Taormina, che attualmente si trova a dover operare con 8 persone in organico ed i cui vertici hanno incontrato nelle scorse ore l’Amministrazione per rappresentare le problematiche attuali, di carattere sia logistico che economico.

“Gli operatori della Polizia locale – si legge in una nota inviata dagli operatori di Polizia locale al sindaco – si sono riuniti con l’Amministrazione comunale, alla presenza del Comandante Agostino Pappalardo e del vicecomandante Daniele Lo Presti e nel corso di tale incontro hanno rappresentato la necessità dell’abolizione dei servizi singoli e dell’introduzione dell’obbligatorietà dei servizi in coppia auto-montati, compresi i turni di reperibilità a partire dal servizio di primo turno del giorno 18 giugno prossimo. Si è anche discusso nell’occasione della previsione di turno di lavoro comparabili con l’attuale forza a disposizione, garantendo sempre e comunque il servizio di coppia. E’ stata anche discussa la necessità di una rimodulazione dei turni di reperibilità, considerando l’impossibilità di garantire la presenza di due operatori nell’arco del mese solare, senza violare le norme contrattuali (Ccnl del 2000)”. Altro tema affrontato è quello della previdenza integrativa per gli anni 2015 e 2016 e del Fondo di Miglioramento dei Servizi, riguardo cui per il 2016 gli operatori non hanno percepito la relativa quota. Il 26 febbraio scorso il dirigente della Polizia locale ha inviato una nota al responsabile dei Servizi Finanziari “ad oggi senza alcun risposta”.

Ed è soprattutto emersa “l’indisponibilità da parte degli operatori, laddove comandati in servizio nelle frazioni, a recarsi e svolgere servizio con mezzi propri (attuali servizi espletati a Trappitello e Mazzeo)”. “In merito agli emolumenti non percepiti dalla Polizia locale dal 1 gennaio ad oggi, su turnazione, reperibilità, festivi e notturni – conclude la comunicazione degli operatori di PL – al fine di non creare alcun disservizio, viste le imminenti elezioni comunali è stata rappresentata la disponibilità a continuare a garantire i servizi per l’intero mese corrente, con richiesta di fissazione di incontro con i futuri rappresentanti del Comune”.

© Riproduzione Riservata

Commenti