una recente edizione del Taormina Film Festival

E’ stata convocata per il 7 giugno la riunione della Commissione che dovrà procedere all’esame delle domande pervenute alla Fondazione Taormina Arte in merito all’avviso pubblico di sponsorizzazione per la progettazione, l’organizzazione, la gestione e la promozione del Taormina Film Fest 2018 in programma dal 14 luglio al 20 luglio.

Ieri alle ore 13 si sono chiusi i termini utili per la presentazione delle offerte ed è pervenuta a TaoArte una sola busta e dunque una sola proposta: l’offerta e’ quella di Videobank, la società etnea che in Italia e all’estero si occupa di servizi video broadcasting. Videobank, già per diversi anni partner del festival, si era aggiudicata lo scorso anno il bando di gara anche allora indetto da TaoArte per la gestione della rassegna. L’esito complessivo di quella gara poi, tra vari ricorsi e tante polemiche, venne annullato dal Tar di Catania e, come si ricorderà, fu direttamente TaoArte a dover organizzare in house il Tao Film Fest 2017.

A questo punto, in settimana entrante si dovrebbe valutare la proposta pervenuta e si an dra’ a stabilire l’esito della gara e quindi la gestione della rassegna in calendario a luglio. La riunione della Commissione giudicatrice, con apposita determina formalizzata ieri dal Commissario straordinario della Fondazione Taormina Arte, Pietro Di Miceli, è stata prevista per la mattinata di giovedì prossimo. La Commissione sarà composta dal prof. Melo Martella (su indicazione dell’Università di Messina), dott.ssa Angela Scaduto (su indicazione dell’assessorato regionale Turismo, Sport e Spettacolo), e dott. Lorenzo Canova (su indicazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali).

L’avviso indetto da TaoArte lo scorso maggio e che ha per Rup l’avv. Ninni Panzera (segretario Generale della Fondazione TaoArte) si è rivolto a “soggetti, pubblici o privati, operanti nel campo dello spettacolo, con acclarate capacità imprenditoriali ed organizzative, interessati a stipulare un contratto di sponsorizzazione”. Il valore stimato, considerati i costi di progettazione, organizzazione, gestione e promozione del Taormina Film Fest 2018, ammonta a 700 mila euro.

Tra i parametri richiesti da TaoArte c’è l’obbligo di aver “conseguito negli ultimi tre esercizi finanziari antecedenti la data di pubblicazione del presente avviso (2015-16-17), un fatturato globale pari ad almeno 700 mila euro al netto dell’Iva”.

© Riproduzione Riservata

Commenti