Salvo Cilona, candidato sindaco di Taormina Bellissima

Alle porte del voto del 10 giugno, si accende il clima politico a Taormina dopo l’attacco di Mario Bolognari (La Nostra Taormina) a Eddy Tronchet e Salvo Cilona, definiti dall’antropologo “due che a 63 anni non hanno ancora fatto niente”.

A distanza di poche ore dalla risposta del candidato del M5S arriva anche una breve presa di posizione del candidato sindaco di Taormina Bellissima. Cilona sceglie la linea del fair play politico, ricambia le parole di stima per Tronchet e commenta così le parole di Bolognari.

“Ringrazio Eddy Tronchet – afferma Cilona – per le belle parole pronunciate nel comizio di ieri sera nei miei confronti. L’amico Eddy è un grande lavoratore che fa da sempre un lavoro molto impegnativo e lo fa con passione e competenza, e soprattutto con piena dignità. Eddy vive di turismo e non ha lo stipendio garantito”.

“Su tutto il resto ribadisco che io mi tiro fuori da inutili polemiche. Non voglio scendere a bassezze o discussioni di piazza. Non intendo aggiungere altro. Se verrò eletto sindaco di Taormina dedicherò il mio tempo in egual misura e con pari dignità a tutti i cittadini”.

© Riproduzione Riservata

Commenti