Eddy Tronchet, candidato del M5S

Andrea Raneri annuncia il suo sostegno al candidato sindaco Mario Bolognari e alla lista “La Nostra Taormina” e sulla indicazione di voto dell’ex vicesindaco si registra una dura presa di posizione di Eddy Tronchet. Il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle esprime il suo disappunto, lancia frecciate al leader di Prospettiva Nuova e all’indirizzo degli altri due candidati a sindaco Mario Bolognari e Salvo Cilona “nelle cui liste vi sono in egual modo rappresentanti dell’Amministrazione Giardina”.

“La mia reazione per questa decisione di Raneri è di dispiacere – ha detto Tronchet -. A mio avviso se si decide di creare una lista parlando di “una proposta innovativa per Taormina”, allora questi discorsi di discontinuità dovevano essere tali sino in fondo e non decidendo poi, invece, di convergere verso una formazione che, in egual modo, all’altra in competizione esprime la vecchia politica”.

“Raneri – continua Tronchet – è stato critico verso Giardina ma dovrebbe esserlo allo stesso modo verso il prof. Bolognari, che ha già amministrato la città per 10 anni e la cui compagine non è diversa da quella di Cilona. Entrambe le liste si caratterizzano per la presenza di politici che hanno già governato Taormina da un ventennio a questa parte, e in entrambe le liste vi sono pertanto numerosi esponenti dell’Amministrazione comunale: per l’esattezza 6 candidati della lista di Bolognari e 8 di quella di Cilona hanno fatto parte a vario titolo dell’Amministrazione Giardina. E’ questo il rinnovamento? La gente non potrà non vedere tutti questi inciuci e le similitudini tra le altre due liste rispetto alla nostra del M5S, che è l’unica novità per la città”.

© Riproduzione Riservata

Commenti