l'Istituto Autonomo Case Popolari di Messina

Si prevede nei prossimi mesi una fase molto importante in Via Paladini a Trappitello, dove si trovano le Case Popolari della popolosa cittadina taorminese. Gli uffici comunali di Palazzo dei Giurati hanno ultimato, infatti, la stesura del bando di gara che disporrà una rimodulazione dei criteri di assegnazione degli alloggi popolari. Si tratta di un’impegnativa opera di riorganizzazione della situazione, con il Comune e l’Iacp di Messina che stanno collaborando e si stanno scambiando dei dati per mettere ordine e garantire il rispetto della legalità sulla destinazione degli immobili.

L’iter viene seguito con attenzione dalla Polizia locale, che ha già effettuato diversi sopralluoghi in zona ed i cui rappresentanti del Comando di PL hanno già avuto anche degli incontri operativi con i responsabili dell’Istituto Autonomo Case Popolari di Messina. Nel quartiere in oggetto si trovano 80 alloggi, alcuni dei quali potrebbero essere disponibili per nuovi richiedenti. Il bando di gara che è giunto alla firma della dirigenza comunale si prefigge di fare chiarezza sui criteri di assegnazione degli edifici, essendo stati riscontrati in passato episodi di soggetti che avevano occupato qualche palazzina senza il relativo titolo. A quanto risulta, in ogni caso, le domande di assegnazione degli alloggi andranno ripresentate ex novo da tutti i richiedenti.

E’ stata effettuata, intanto, una ricognizione aggiornata degli immobili già abitati e quelli disponibili, un “censimento” complessivo sul titolo abitativo da parte delle persone che risiedono nelle Case Popolari. Alcuni immobili sarebbero al momento inagibili e potrebbero essere posti comunque in gara, ipotizzando a quel punto un impegno economico a carico del richiedente, se dovesse esserci la disponibilità dello stesso. A quel punto la casa municipale potrebbe valutare l’opportunità di determinare una detrazione dal canone di affitto. Ma c’è da fare anche i conti con la condizione di disagio e le criticità in atto in zona. Di recente è stata effettuato qualche intervento di bitumazione della strada ma si è evidenziata già da tempo la più ampia necessità di alcune opere di manutenzione alle palazzine e di sistemazione dell’arredo urbano, con le lamentele di diversi cittadini che hanno segnalato oltre alle buche delle strade, cassonetti vetusti e un impianto di illuminazione fatiscente.

© Riproduzione Riservata

Commenti