Carla Santoro, dirigente Istituto Comprensivo 1 Taormina
Carla Santoro, dirigente Istituto Comprensivo 1 Taormina

“La preside dell’Istituto Comprensivo di Taormina, Carla Santoro, sarà accanto a “La Nostra Taormina” con Mario Bolognari sindaco. Si occuperà di alcuni progetti riguardanti la scuola”. Questo l’annuncio ufficiale dato dalla compagine del candidato sindaco Mario Bolognari mercoledì scorso, che in queste ore sta destando non poco fermento nella campagna elettorale per le Comunali del 10 giugno.

Questo il testo completo della nota diffusa da Bolognari sull’intesa raggiunta con la dirigente delll’Istituto Comprensivo 1.

“La preside Carla Santoro è unanimemente ritenuta una risorsa importante del nostro territorio, che ha dimostrato sul campo quanto sia capace, utilizzando tutte le risorse finanziarie messe a disposizione dalle misure europee, nazionali e regionali. Ho così pensato di utilizzare le sue competenze a favore della nostra comunità, chiedendole di poterla nominare assessore. La preside mi ha risposto di preferire la scuola alla politica e, da uomo di scuola anch’io, non posso biasimarla per questa scelta. Tuttavia, in alcuni incontri che abbiamo avuto, la preside Santoro mi ha dettagliatamente messo a conoscenza delle problematiche relative alla scuola. Abbiamo così messo a punto alcune soluzioni che non pesano sul bilancio comunale e che sono immediatamente attuabili. Su queste soluzioni metterò tutto il mio impegno a sostegno dell’opera della preside che sarà protagonista di ogni procedimento:
1. Intercettare tutti i fondi disponibili per le scuole, inserendo i progetti in piattaforma per il loro finanziamento.
2. Richiedere l’immediato avvio della costruzione della scuola a Trappitello, all’interno delle opere di urbanizzazione dell’area destinata golf.
3. Avviare immediatamente la spesa per la scuola Vittorino da Feltre, che va rendicontata entro il 2018.
4. Valorizzare l’Orchestra Sinfonica “Città di Taormina” (di cui ho potuto apprezzare di recente il valore artistico ed educativo), che ha sede presso la scuola di Trappitello.
5. Valorizzare gli insegnanti di musica, che svolgono concerti a livello nazionale e internazionale, quali messaggeri della nostra Taormina.
6. Operare per l’apertura a Trappitello di una sezione del Conservatorio musicale di Messina, diretto dall’amico Giuseppe Ministeri, affinché i nostri ragazzi possano continuare a studiare musica.
7. Prendere in affitto un locale a Trappitello che possa adattarsi a palestra scolastica, in attesa della costruzione della nuova scuola.
8. Aiutare l’istituzione di una scuola di recitazione e canto, all’interno della scuola, affinché si crei quel clima culturale che anche i turisti cercano nella nostra località.
Carla Santoro mi ha dato la sua disponibilità a portare avanti questi punti, che, se realizzati, troveranno il consenso degli insegnanti e delle famiglie degli alunni, giustamente molto sensibili ai problemi della scuola”.

© Riproduzione Riservata

Commenti