Andrea Raneri e Antonella Garipoli

Arriva il momento della presentazione delle liste e qualcosa potrebbe ancora cambiare nello scacchiere politico locale in vista delle Comunali del 10 giugno a Taormina. L’attenzione pare adesso rivolta sul fronte dell’aggregazione “Taormina Perla dello Ionio”, guidata da Antonella Garipoli, e su quello di “Prospettiva Nuova”, lista che fa capo ad Andrea Raneri.

Mentre la Garipoli ha già seccamente smentito alcune voci circolate in paese che addirittura avevano prospettato una sua rinuncia, si stanno facendo invece insistenti i rumors che ipotizzano un possibile accordo dell’ultima ora tra questi due schieramenti per la formazione di un’unica lista. Sarebbero già in atto contatti per esplorare la fattibilità di un accordo che però appare complicato.

Il gruppo di “Taormina Perla dello Ionio” punta compatto sul nome della Garipoli, che sta lavorando per ampliare la sua coalizione ed appare determinata a giocarsi sino in fondo le sue chance di poter diventare il primo sindaco donna nella storia della città. L’architetto Garipoli si è già detta ulteriormente motivata perché l’opportunità politica all’orizzonte è quella di provare a rinverdire i fasti del padre (il compianto Nicola Garipoli, storico primo cittadino mai dimenticato dai taorminesi). Tra l’altro l’ex assessore è candidato sindaco in questa tornata elettorale alla stessa età in cui il papà divenne, nel 1988, per l’ultima volta sindaco di Taormina.

Tra le ipotesi sul tavolo ci sarebbe quella di una eventuale ticket politico con richiesta di passo indietro a Raneri e proposta di affidargli la vicesindacatura. Ma Raneri, seppur disponibile a un’intesa tra le le due componenti politiche, punta dritto alla conferma della sua nomination e ha già confermato lo scorso 8 maggio in una nota di voler andare avanti in questa campagna elettorale con il ruolo di leader: “Rassicuro i taorminesi, resto candidato sindaco”.

© Riproduzione Riservata

Commenti