la torretta principale della Villa comunale di Taormina

Il Circolo Legambiente Taormina-Valle Alcantara scrive al Comune e alla Soprintendenza per chiedere “la puntellatura urgente delle torrette della Villa comunale”, evidenziandone “il rischio di crollo” e le eventuali “responsabilità” legate allo stato attualmente disastroso delle strutture fatte edificare a suo tempo da lady Florence Trevelyan. La comunicazione è stata indirizzata oltre che al primo cittadino e alle Belle Arti, anche al Consiglio comunale della città. La segnalazione si sofferma, nello specifico, sulla torretta principale sita a pochi metri di distanza dall’area in cui si trova il complesso di pietre denominate “Stonehenge”.

“Il Circolo Legambiente Taormina Valle Alcantara, in qualità di associazione portatrice di interessi collettivi – spiega la presidente di Legambiente, Annamaria Noessing -, segnala la somma urgenza di puntellare la torretta sovrastante i bagni della Villa Comunale di Taormina Parco Duchi di Cesarò, poichè a rischio crollo .Si ricordano le responsabilità penali connesse al mancato adempimento di tutela dell’incolumità pubblica e l’obbligo a preservare un bene storico tutelato dalla Soprintendenza”.

“Si richiede inoltre un continuo monitoraggio della stabilità delle restanti torrette”. Per il progetto di restauro delle torrette servirebbe circa Un milione di euro ma al momento Palazzo dei Giurati non dispone dei fondi necessari all’esecuzione del piano di salvataggio del complesso. Si era ipotizzato un intervento da 200 mila euro con fondi comunali per avviare almeno tali interventi ma in concreto la svolta non è mai arrivata.

© Riproduzione Riservata

Commenti