La consigliera comunale Alessandra Caltabiano
La consigliera comunale Alessandra Caltabiano

“Sulla cartellonistica in Corso Umberto, ed anche in altre zone del centro storico, c’è ormai una deregulation totale, e ognuno fa quello che vuole. E’ opportuno che vi sia un intervento immediato della Polizia locale per accertare chi è in regola e chi sta approfittando di spazi pubblici senza avere le necessarie autorizzazioni”. Il monito, e la relativa richiesta di intervento rivolti alla Polizia locale, arriva dalla presidente della Quarta Commissione Consiliare, Alessandra Caltabiano che parla di “inaccettabile ed imbarazzante anarchia totale sui suoli pubblici a Taormina”.

“Da più parti – spiega Caltabiano – si ravvisano situazioni di cartellonistica abusiva o che, in qualsiasi caso rappresenta un danno all’arredo urbano della città di Taormina. Si ravvisa, in particolare, la presenza sempre più diffusa di gestori di attività economiche che espongono all’esterno delle loro attività cartelloni, tabelloni e strutture precarie “a panino” del tutto invasive alla sede stradale e che rappresentano un intralcio ai pedoni. Per non parlare del volantinaggio che a suo tempo venne proibito da apposita ordinanza e che, invece, prosegue e prolifera. La situazione è quella di una evidente deregulation totale. L’arredo urbano di Taormina non può essere quello attuale, dove ciascuno pensa di poter fare ciò che vuole e molti se ne convincono sino ad utilizzare cartelloni che non si comprende quando siano mai stati autorizzati”.

“Si notano persino vasi fuori ringhiera – continua Caltabiano -. E sui suoli pubblici è cosa ben visibile a chiunque che strade, vie, vicoli, viuzze, piazze e marciapiedi sono stati invasi da sedie, tavoli e ombrelloni. Si auspicano, pertanto, appositi controlli della Polizia locale al fine di accertare chi è autorizzato e chi invece no all’esposizione di cartelloni sulla sede pubbliche”.

© Riproduzione Riservata

Commenti