l'assessore Antonio Lo Monaco

L’assessore Antonio Lo Monaco, nominato il 22 febbraio scorso quarto assessore dell’Esecutivo in sostituzione dell’allora vicesindaco Andrea Raneri (che a sua volta si era dimesso il 19 marzo) ha lasciato l’incarico con nota protocollata nella tarda mattinata di lunedì. Lo Monaco, consigliere di maggioranza in carica, era stato assessore tra il 2014 e il 2015, poi revocato e rinominato in Giunta come detto due mesi fa, ricoprendo nel frattempo anche il ruolo di esperto del sindaco per l’Ecologia ed Ambiente con delega che lo ha visto predisporre il Piano Aro per la riorganizzazione della raccolta rifiuti.

“Per ripresentarsi ad una competizione elettorale occorre progettare una lista e programmarla con due anni di anticipo rispetto alle elezioni”, ha detto Lo Monaco in riferimento alla posizione sin qui attendista del sindaco Giardina, che soltanto venerdì scorso ha fatto sapere “l’orientamento a non ricandidarsi” e che, in quella stessa occasione, aveva comunque ulteriormente rinviato la comunicazione definitiva della sua posizione. “Non si può fare una conferenza stampa un mese prima delle elezioni – continua Lo Monaco – nella quale si afferma, in sostanza, “rinuncio o forse mi ricandido”, dichiarazioni che rispetto ovviamente ma che non posso condividere. “Se si vuole programmare il futuro della città, e nel contesto di un territorio come Taormina occorreva ben altra tempistica”, ha aggiunto Lo Monaco.

Lo Monaco ha comunicato, a margine delle dimissioni, che intende proseguire l’attività politica sin qui portata avanti con il gruppo politico dell’ex vicesindaco Mario D’Agostino ed i consiglieri comunali Salvo Brocato, Franco Pizzolo e Salvatore Abbate, “che rappresenta una componente civica che parteciperà ad un nuovo progetto per la Citta di Taormina in condivisione con altre forze facenti capo alla lista del prof. Mario Bolognari”. Lo Monaco, dunque, come avevamo anticipato lunedì scorso, ufficializza così la sua adesione alla lista “La Nostra Taormina”, guidata da Bolognari,

© Riproduzione Riservata

Commenti