Giuseppe Ministeri, presidente del Conservatorio Corelli di Messina

L’Istituto Comprensivo n° 1 “U. Foscolo” di Taormina, in collaborazione con il Conservatorio Arcangelo Corelli di Messina, organizza e indice la seconda edizione del Concorso Musicale Nazionale “Città di Taormina”, rivolto a tutte le scuole medie ad indirizzo musicale e non, ai licei musicali e alle scuole secondarie di II grado ubicate sul territorio nazionale.

L’iniziativa ha come obiettivo primario la diffusione della conoscenza e della pratica musicale strumentale, concepita come forma di arricchimento culturale, nonché occasione di incontro, di conoscenze e di esperienze tra ragazzi provenienti da realtà scolastiche diverse, ma uniti dalla passione per la musica. La musica, dunque, come strumento di inclusione e integrazione: un Istituto Comprensivo sede di un Corso ad Indirizzo Musicale possiede una preziosa risorsa che ne arricchisce la valenza di agenzia culturale sul territorio in quanto la musica aggrega energie propulsive esistenti nella scuola e dà un contributo ad un’azione di integrazione e di contrasto al disagio giovanile.

Le prove concorsuali e la manifestazione per la premiazione finale si terranno nei giorni 7, 8, 9, 10 e 11 maggio 2018 nella sede di Taormina e presso il centro polifunzionale di Letojanni.

La cerimonia di premiazione finale del Concorso Musicale, in data 11 maggio 2018, vedrà coinvolti, sul palco del Palazzo dei Congressi di Taormina, oltre i primi premi assoluti di tutte le sezioni, anche le migliori orchestre, i gruppi da camera e i cori distintisi durante le prove.

“Un sentito ringraziamento – ha detto la dirigente dell’Istituto Comprensivo 1, Carla Santoro – va a tutti gli Enti e le Associazioni che hanno contribuito alla realizzazione del concorso, in particolare:
– al sindaco di Taormina, Eligio Giardina, e all’assessore Salvo Cilona, per la concessione del Palacongressi nella serata dell’11 maggio, per la cerimonia di Premiazione;
– al sindaco di Letojanni per aver messo a disposizione delle commissioni esaminatrici e delle orchestre il Centro Polifunzionale;
– a tutte le associazioni che hanno contribuito con il concorso di idee, relazioni e premi:
• Rotary Club – presidente dott. Antonino Marcianò
• Fidapa – Presidente dott.ssa Antonella Gallodoro
• Associazione Albergatori – presidente Italo Mannella
• Club Unesco Taormina – presidente Tindaro Toscano
• La Camera di Commercio di Messina
• Direttore del Conservatorio “A. Corelli” di Messina – maestro Antonio Averna
• Tao Arte – dott. Antonino Panzera e dott.ssa Francesca Cannavò
• Direttori Artistici prof.ssa Rossella Cannaò e prof. Maurizio Gullotta insieme a tutto lo staff della scuola”.

“Abbiamo inteso patrocinare il Concorso Musicale in modo più vigoroso – spiega il presidente del Conservatorio Corelli di Messina, Giuseppe Ministeri -, ritenendo strategici due aspetti: prioritariamente il lavoro sulle giovani generazioni che dobbiamo assolutamente rafforzare per sollecitare sempre più l’appetito musicale, poi la centralità di Taormina nella nostra politica di radicamento e penetrazione sul territorio. Oltre a un fondamentale e imprescindibile lavoro, ovvero quello di costituire le Commissioni giudicatrici che seguiranno le fasi nel corso della settimana, come Conservatorio promuoveremo altre attività e iniziative collaterali, che si integreranno al Concorso: omaggeremo il maestro Giuseppe Sinopoli facendo conoscere a tutti i giovanissimi questa straordinaria figura, faremo il punto con le Associazioni musicali convenzionate con noi nella Sicilia orientale, riuniremo la Rete musicale siciliana avendo tanti licei musicali e Conservatori ospiti a Taormina in quei giorni, e tanto altro. Ringrazio in particolare Rossella Cannao’, con cui stiamo condividendo questo percorso, Maurizio Gullotta, e la Preside Santoro, presenza quest’ultima indispensabile per la manifestazione. Tra le prossime iniziative che promuoveremo a Taormina, vi sarà un Convegno sul programma Erasmus al quale interverranno alcuni tra i massimi rappresentanti della Comunità europea nonché della nostra burocrazia ministeriale. Speriamo infine che l’Amministrazione comunale che verrà sia più avveduta, e sappia cogliere l’opportunità di collaborare con un Conservatorio statale come il nostro, tra i più grandi del Sud-Italia. In passato a delle nostre aperture, ha corrisposto una generica indifferenza. Auspichiamo una inversione di tendenza da parte del nuovo sindaco”.

“La nostra – ha spiegato la dirigente del Comprensivo 1, Carla Santoro – è una scuola ad indirizzo musicale, che investe tanto nella musica, perché la formazione musicale delle giovani generazioni è un aspetto fondamentale nella creazione del capitale umano della nostra società, non soltanto per le competenze disciplinari acquisite ma anche per quelle relazionali e sociali. La musica è un passepartout che apre tutte le porte e che unisce i giovani più di quanto non facciano i social o la rete. Noi siamo giustamente orgogliosi della nostra orchestra, vincitrice di numerosi premi nazionali e internazionali ed è anche per questo che vogliamo richiamare nel territorio cittadino tutti i giovani talenti che possono essere, domani, nel mondo, ambasciatori della città. Questo è il contributo che noi vogliamo dare a Taormina, che da sempre è culla di cultura, musica e arte, trasformando una pratica didattica in un evento che si ripete ogni anno, in modo tale che le giovani generazioni possano raccogliere l’eredità dei padri, rilanciandola ed incrementandola”. La dirigente aggiunge: “Rivolgo un ringraziamento particolare al presidente del Conservatorio di Messina, Giuseppe Ministeri, per il grande contributo dato al Concorso Musicale, per il supporto organizzativo e soprattutto perché continua ad impegnarsi anche nel territorio con la proposta di apertura di una sezione del Conservatorio a Taormina. Sarebbe bello se la politica taorminese facesse propria questa idea, per dare un senso di continuità al nostro lavoro, ma soprattutto perché è un’iniziativa che darà certamente lustro alla città” .

© Riproduzione Riservata

Commenti