Nunzio Corvaia, consigliere di
Nunzio Corvaia, consigliere di "ProgettiAmo Taormina"

“La scelta definitiva e la comunicazione del candidato sindaco arriverà quanto prima. Stiamo lavorando alla definizione dell’aggregazione e soprattutto del programma di governo da proporre alla città”. Così Nunzio Corvaia lancia l’aggregazione formatasi nelle scorse settimane a Mazzeo, che potrebbe a breve annunciare il nome del proprio leader nella corsa alle Comunali del 10 giugno a Taormina. “Posso soltanto dire che faremo una proposta credibile e concreta per il rilancio amministrativo della città”, ha evidenziato il consigliere di opposizione.

Corvaia lancia la sfida, dunque, agli altri schieramenti che competeranno per l’elezione del nuovo governo della città di Taormina. Il consigliere di opposizione in queste settimane si è mosso sino a questo momento anche e soprattutto nel ruolo di collante politico, mediando tra i vari alleati e smussando gli angoli tra i gruppi che compongono lo schieramento formato insieme a lui da Marcello Muscolino, Antonio D’Aveni, Enzo Scibilia, Pinuccio Composto e Bruno De Vita.

A questa aggregazione si è unito anche l’ex sindaco Mauro Passalacqua, che potrebbe essere qui a breve annunciato come il candidato alla prima poltrona di Palazzo dei Giurati. E proprio Corvaia, come anche Muscolino, avrebbe svolto un ruolo determinante per convincere Passalacqua nelle passate settimane a rinunciare all’opportunità, che stava per concretizzarsi, di un’intesa tra il primario del Pronto Soccorso e Mario Bolognari a sostegno della candidatura a sindaco dell’antropologo. Ora Passalacqua pare pronto a scendere in campo da candidato sindaco, per riprendersi il governo della città a cinque anni di distanza dal passaggio di consegne con Eligio Giardina.

© Riproduzione Riservata

Commenti