i lavori nella chiesa di San Giuseppe

Svolta dopo 3 anni per la Chiesa di San Giuseppe, chiusa a tutela della pubblica incolumità, dal 4 ottobre 2015 a seguito del crollo di una parte del soffitto. L’arciprete di Taormina, mons. padre Carmelo Lupò, è riuscito a trovare le risorse per far partire le opere di ristrutturazione e messa in sicurezza del tetto di San Giuseppe e i lavori sono già partiti nelle scorse ore. Un contributo di 165 mila euro è arrivato dalle somme dell’8 X 1000, mentre altri 200 mila euro si è impegnata a metterli la parrocchia di Taormina.

“Si dice spesso che l’8 x 1000 non serve a nulla e che chissà poi dove finiscono quelle donazioni che vengono fatte dai contribuenti – spiega padre Lupò – ed invece la dimostrazione che l’8 x 1000 è una cosa buona ed importante è arrivata da questi lavori, che verranno eseguiti anche grazie a tali donazioni. Grazie all’8 x 1000 verrà sostenuta una parte delle opere da porre in essere, per un importo di 165 mila euro, gli altri 200 mila euro dovremo coprirli noi”. L’auspicio adesso è che i taorminesi possano contribuire, ciascuno a proprio modo e per la disponibilità che si ha. La chiesa di San Giuseppe è stata a lungo la “casa” dei Salesiani nella lunga storia dell’Istituto religioso presente per 104 anni a Taormina.

La storia dei Salesiani a Taormina si è conclusa in quell’inizio di ottobre del 2015 e poche ore dopo, quasi come in un segno del destino, si è verificato il crollo di una parte del tetto della chiesa di San Giuseppe. Già da tempo il parroco, mons. Carmelo Lupò, si era attivato per cercare di risolvere la problematica e alla fine è riuscito ad arrivare alla soluzione risolutiva che presto consentirà il ritorno in attività della chiesa che per la sua bellezza e particolarità rappresenta uno dei luoghi di culto più importanti della città di Taormina, e uno dei luoghi anche più visitati dai turisti che raggiungono il paese. L’annuncio dell’avvenuto inizio dei lavori nella chiesa di San Giuseppe, è stato dato da padre Lupò nel corso della Santa Messa di domenica scorsa in Cattedrale. Soddisfazione è stata espressa da diversi cittadini, e dunque dalla comunità, per questa notizia che fa seguito ad un’altra importante iniziativa intrapresa a suo tempo dall’Arciprete Lupò, con l’avvenuta acquisizione di una parte del complesso delle Suore Francescane, dove lo scorso dicembre è stato avviato il Centro parrocchiale per i giovani taorminesi.

© Riproduzione Riservata

Commenti