Asm Taormina
Asm Taormina

Un altro nulla di fatto a conclusione dell’ennesimo incontro tra i lavoratori di Asm e il Comune di Taormina. I rappresentanti sindacali hanno infatti incontrato nelle scorse ore a Palazzo dei Giurati gli amministratori per avere chiarezza sul futuro dell’azienda municipalizzata, che dal lontano settembre 2011 è in fase di liquidazione e che, sul piano economico, sembra ora in grado di poter uscire dall’interminabile periodo di commissariamento a suo tempo disposto proprio dal Consiglio comunale. Anche la quarta riunione del tavolo tecnico tra le parti, voluta dai dipendenti di Asm, non ha fatto registrare però significative novità perché le elezioni amministrative incombono all’orizzonte e si avvia anche il “rompete le righe” a Palazzo dei Giurati con la relativa conclusione dell’operatività del Consiglio comunale.

Il destino di Asm si deciderà, insomma, dopo le elezioni del 10 giugno e sino ad allora proseguirà la gestione ad interim sovrintesa dal commissario liquidatore, il Comandante Agostino Pappalardo, che per altro sta portando al riassetto della situazione aziendale. I bilanci 2015 e 2016 sono stati chiusi in attivo e così anche il previsionale 2017, c’è da dirimere tuttavia il necessario passaggio riguardante l’arrivo in Consiglio comunale dei bilanci che dovranno essere valutati ed esitati in aula consiliare. Si tratta di un esame che, visti i tempi, appare ormai praticamente impossibile che avvenga da qui ad inizio maggio. Il momento della verità per Asm arriverà, insomma, dopo le urne e non è da escludere che la fase di liquidazione possa proseguire almeno sino alla stagione estiva.

© Riproduzione Riservata

Commenti