Piscina comunale di Taormina
Piscina comunale di Taormina

Il Cvsm dovrà lasciare la piscina comunale di Taormina entro i prossimi 30 giorni. Lo ha disposto il Tar di Catania con pronunciamento favorevole al Comune nella battaglia legale sulla gestione della struttura natatorio di contrada Bongiovanni.

Come si ricorderà, il Comune aveva chiesto il rilascio dell’immobile ritenendo scaduto nel marzo 2017 il contratto di gestione sottoscritto dalle parti nel 2008, mentre il Cvsm non ha abbandonato la piscina ritenendo che il contratto fosse ancora valido per altri 9 anni, quindi sino al marzo 2026. L’avvocato Antonio Saitta, legale del Comune di Taormina in questa causa, ha comunicato ieri mattina all’Amministrazione la decisione del Tar.

“Il Tar – ha spiegato l’avv. Saitta – ha accolto il nostro ricorso in toto. Il tribunale ha dichiarato cioè nulla la clausula contrattuale concernente la possibilità di rinnovare il contratto, ed ha dichiarato inoltre l’avvenuta estinzione del contratto alla originaria prima scadenza e ha condannato l’associazione (Csvm) a rilasciare i beni oggetto della convenzione entro 30 giorni dalla notifica della sentenza. La controparte è stata condannata, altresì, al pagamento di 4 mila euro, oltre accessori di legge per spese legali. Procederò adesso con la notifica della sentenza”.

© Riproduzione Riservata

Commenti