fervono i preparativi per gli spettacoli al Teatro Antico

Almeno 46 eventi che fanno già prevedere una media di tremila spettatori a sera, un movimento di almeno 140 mila fan pronti ad assieparsi nelle tribune e le gradinate del Teatro Antico, messo a nuovo dai recenti lavori del G7 dello scorso anno. Sono alcuni eloquenti numeri delle previsioni per l’ormai imminente stagione degli spettacoli al Teatro Antico di Taormina, che prenderà avvio nella seconda decade di giugno. E in vista degli eventi al Teatro Antico, la macchina organizzativa si prepara anche in termini logistici e strutturali ad accogliere i numerosi appuntamenti in agenda, mentre prosegue ovviamente anche la parallela attività di accoglienza quotidiana dei turisti e visitatori provenienti da tutto il mondo.

“Sono stati consegnati qualche giorno fa – ha evidenziato l’arch. Vera Greco, direttore del Parco di Naxos-Taormina, ente gestore del Teatro Antico – i lavori per il conseguimento delle condizioni di sicurezza del Teatro Antico in vista della stagione degli spettacoli. Gli interventi interesseranno, oltre che la manutenzione del monumento e degli impianti elettrici – sottolinea il direttore del Parco – anche la messa in sicurezza dell’ingresso di via Bagnoli Croce. Inoltre, abbiamo affidato i lavori di sfalcio della vegetazione in eccesso nel sito archeologico a una azienda agricola della zona che si occuperà di tagliare l’erba, raccoglierla e utilizzarla come foraggio per gli animali. In questo modo manteniamo pulito il sito archeologico e allo stesso tempo mettiamo in pratica il concetto dell’economia circolare sui rifiuti”.  “Già da mesi – ha aggiunto l’arch. Greco – siamo a lavoro per stilare un programma degli spettacoli compatibile con le esigenze di conservazione e fruizione del sito archeologico. Il calendario prevederà anche l’apertura notturna del Teatro Antico e la possibilità di assistere alle prove di alcune rappresentazioni pagando solo il biglietto di ingresso”.

© Riproduzione Riservata

Commenti