Mauro Passalacqua, ex sindaco di Taormina
Mauro Passalacqua, ex sindaco di Taormina

Alleanza sancita, anzi no, salta tutto, o forse il patto alla fine forse si fa. E’ accaduto, ed in parte ancora adesso sta accadendo, tutto il contrario di tutto a Taormina in queste settimane sul cosiddetto “ticket dei sindaci”, tra i due ex primi cittadini di Taormina, Mario Bolognari e Mauro Passalacqua. E’ storia nota che sino a metà marzo l’intesa tra i due fosse ad un passo e veniva data per imminente una dichiarazione da parte di Passalacqua per confermare pubblicamente l’accordo alla vigilia dell’annuncio del ritorno in campo Bolognari (annuncio pubblico avvenuto il 28 marzo). Ma ad un passo dalla “fumata bianca” le parti si sono allontanate e a stoppare il ticket dei sindaci è stato, tra gli altri, l’ex assessore Marcello Muscolino (come anche l’ex assessore Nunzio Corvaia), che nel dichiarare la sua contrarietà ad una intesa con il prof. Bolognari, ha chiesto a Passalacqua di rivedere la sua posizione ed avviare insieme un altro percorso politico.

E’ storia nota pure il “patto di ferro” sancito martedì scorso a Mazzeo tra lo stesso Muscolino, con Pinuccio Composto, Nunzio Corvaia, Antonio D’Aveni, Bruno De Vita ed Enzo Scibilia per la costituzione di un nuovo fronte. A quel punto si è detto e scritto di un’adesione certa da parte di Passalacqua, con relative chance concrete di candidatura sindaco (possibile uno sprint a tre per la nomination con D’Aveni e Composto). Passalacqua, però, non ha preso parte alla riunione fondativa tenutasi a Mazzeo e, a quanto risulta, ha iniziato a maturare perplessità sull’opportunità di dare la sua disponibilità alla nuova aggregazione. Non lo convincerebbe, insomma, alcuni passaggi del percorso politico intrapreso da Muscolino. Un ulteriore confronto, tra i due, sarebbe avvenuto nella giornata di sabato per arrivare ad un chiarimento.

Passalacqua si è preso una pausa di riflessione, con un certo scetticismo verso il quadro politico che si delinea verso le Comunali del 10 giugno, ma anche con disappunto verso le tante voci contrastanti emerse sin qui sulla sua posizione in vista del voto. La campagna elettorale dell’ex sindaco è ad un bivio. Si appresta a decidere se puntare sul percorso tracciato dall’alleato di 5 elezioni amministrative vissute insieme e di un ventennio di attività politica fianco a fianco, cioè con Muscolino, che vorrebbe far emergere la candidatura a sindaco proprio di Passalacqua al tavolo politico di Mazzeo, o se invece assecondare le perplessità di questi giorni e convergere in via definitiva di nuovo verso un supporto (esterno?) all’aggregazione di Bolognari, dove ritroverebbe altri alleati storici già schieratisi con il professore, ovvero Carmelo Valentino e Alessandra Caltabiano. Il primario del Pronto Soccorso sta maturando la sua scelta. I prossimi giorni, o forse già le prossime ore, saranno decisivi per arrivare ad una soluzione anche in questo rebus.

© Riproduzione Riservata

Commenti