i carrelli utilizzati per la consegna merce a Taormina

Rumorosi, dannosi per la pavimentazione del Corso Umberto e sempre più un’insidia per i turisti che passeggiano a Taormina nel salotto della città. Sono i carrelli che trasportano le merci ed in particolare i pacchi da consegnare alle attività e ai residenti. Il problema sta diventando sempre più spinoso e c’è già qualche commerciante e qualche cittadino che si è rivolto al Comune di Taormina per chiedere una soluzione risolutiva.

In sostanza, i corrieri che devono fare le consegne si trovano praticamente ogni giorno, e a qualsiasi orario, a transitare in Corso Umberto spingendo i carrelli che in primis appaiono puntualmente rumorosi e altrettanto spesso rappresentano un’insidia per la gente che rischia di scontrarsi (e infortunarsi) con le ruote in ferro di tali carrelli che vengono spinti a piena velocità dai corrieri di turno stanno, insomma, diventando un autentico incubo per i cittadini taorminesi e per i malcapitati turisti che di mattina o di pomeriggio stanno facendo una passeggiata in Corso Umberto.

E sempre questi carrelli, di riflesso, vanno anche a danneggiare la tenuta del basolato di Corso Umberto, in alcuni punti messo a dura prova dal costante passaggio delle ruote spinte di mezzi che appaiono ormai inadeguati e che andrebbero sostituiti con altri. La richiesta che viene fatta al Comune di Taormina è quella di predisporre un’ordinanza che preveda l’impiego di altri carrelli più moderni e più funzionali rispetto a quelli attuali, sia per salvaguardare la pavimentazione di Corso Umberto e sia soprattutto a tutela della salvaguardia della pubblica incolumità dei passanti in centro storico, ed anche per mettere fine al rumore poco gradevole delle vecchie ruote attuali.

© Riproduzione Riservata

Commenti