le nuove targhette in ceramica per le traverse di Bruderi

La casa municipale ha ultimato delle opere di riqualificazione della frazione di Bruderi. Nella popolosa area taorminese sono stati effettuati, in particolare, interventi da 39 mila euro finalizzati ad asfaltare il manto stradale. Le attività previste dai vertici di Palazzo dei Giurati sono state seguite dall’assessore ai Lavori pubblici, Gaetano Carella e dal delegato per la frazione, il consigliere comunale Carmelo Leonardi.

“Possiamo dire che finalmente, dopo 50 anni di abbandono assoluto da parte della politica – ha detto Leonardi – Bruderi, sta uscendo dalla inaccettabile condizione di anonimato in cui era stata confinata. Sono stati avviati una serie di significativi interventi di riqualificazione della frazione. Oltre al mio impegno, da cittadino prima ancora che da rappresentante politico della frazione, devo dare atto al sindaco Eligio Giardina e all’assessore Carella per la loro disponibilità sulle problematiche di Bruderi. Sono state asfaltate le strade e sono state anche realizzate delle caditoie per la regimentazione delle acque bianche. E’ stata anche predisposta la segnaletica verticale con limiti di velocità, a salvaguardia dell’incolumità di chi transita in zona”.

“Si sta completando quest’opera di riqualificazione di Bruderi con la nuova toponomastica e proprio a giorni verranno apposte le nuove targhe in pietra lavica, smaltate con il logo del Comune, ed anche questo è un segnale di rilievo in quartiere che sta riacquistando la dignità che merita e la giusta considerazione che ha tutto il diritto di avere”. “Con l’apporto del consigliere Leonardi, che aveva sollecitato più volte i problemi di Bruderi – ha evidenziato Carella – siamo riusciti a dare un segnale importante per migliorare la vivibilità di Bruderi, sistemando le strade e adesso con ulteriori iniziative come quella della nuova toponomastica che potrà essere collocata in zona in tempi abbastanza brevi”.

© Riproduzione Riservata

Commenti