l'iniziativa dell'Associazione Commercianti Taormina

Taormina riscopre il fascino mai sopito dei tempi dell’apprezzata manifestazione dei “balconi in fiore” ed accoglie la primavera con Food & Flower Weekend, iniziativa a cura della neonata Associazione Commercianti Taormina in programma il 6, 7 e 8 Aprile, lungo le strade e i vicoli della città, che per l’occasione adornerà ogni vetrina e ogni balcone con i fiori per rendere la Perla dello Ionio quanto mai suggestiva. L’iniziativa voluta dai commercianti di “Act”, con l’organizzazione di Éxpo, avrà il taglio del nastro venerdì 6 aprile, alle ore 10.30 in piazza IX Aprile, alla presenza, tra gli altri, del presidente e del vicepresidente dell’associazione Nino Scandurra e Pietro D’Agostino, il sindaco Eligio Giardina, gli assessori Salvatore Cilona, Turismo, Pina Raneri, Verde Pubblico e Arredo Urbano, Tanino Carella, Commercio, il presidente del Consiglio comunale Antonio D’Aveni, il presidente dell’associazione Albergatori Taormina, Italo Mennella e l’event manager Barbara Mirabella, direttore generale Èxpo. Un omaggio all’antico premio del “balcone più bello di Taormina”, si arricchirà così del contributo dei commercianti e dei ristoratori. Non solo balconi, quindi. Ma anche vetrine e piatti in fiore con il lancio del concorso che premierà la vetrina e il balcone più belli.

Il food sarà protagonista del Food & Flower Weekend e in linea con i nuovi stili enogastronomici più attenti alle materie prime e al decoro, proporrà un binomio con i fiori per raccontare una Taormina all’insegna di gusto, sapore e colore. Petali di nasturzio, tagete, malva Sylvestris, pianta del ghiaccio, bocca di leone, viola del pensiero, gelsomino, sono solo alcuni dei fiori eduli con cui vengono decorati piatti che diventano non solo elemento estetico, ma aromi per esaltare il gusto di alcuni ingredienti e materie prime.

Si prevede a Taormina una intensa ed affascinante tre giorni che oltre all’allestimento di 10 vivaisti lungo il Corso Umberto, vedrà l’alternarsi di cooking show, mostre, corsi di botanica, apicoltura ed elicicoltura, visite guidate in alcuni dei giardini segreti della città come quelli di “Casa Cuseni”, “Villa Schuler”, il “Parco dell’Excelsior” che apriranno eccezionalmente al pubblico, e la Villa comunale. Previsti anche dibattiti sui temi “Suolo e Salute SRL”, introduzione all’agricoltura biologica e ai sistemi di qualità agro alimentari in Sicilia, con Pietro Gemellaro, direttore regione Sicilia dell’organismo di controllo e certificazione e “Le piante nella Bibbia”, con Daniela Romano, docente “Di3A” Catania e Daniel Carnabuci, agronomo. Prevista, infine, una sfilata di costumi scenografici floreali, realizzati a mano dall’Associazione Siciliani Doc.

© Riproduzione Riservata

Commenti