Plesso delle Suore Francescane
Plesso delle Suore Francescane

Sarà con molta probabilità uno spostamento simbolico, almeno per adesso e dunque per questo fine anno scolastico, il previsto trasferimento delle scuole elementari di Taormina dalla “Ugo Foscolo” al plesso delle Suore Francescane Missionarie di Maria di Via Pirandello. L’interminabile iter avviato diversi mesi fa è ancora lontano dal concludersi, non è stato completato l’atto notarile. Le rispettive parti, al momento, sono allo scambio di documenti che occorre per redigere e sottoscrivere l’atto e quindi lo schema di accordo, e allora alle porte di aprile la prospettiva concreta è quella che occorreranno ancora diverse settimane per ultimare l’iter burocratico. Una volta firmata l’intesa, si dovranno avviare i previsti lavori di manutenzione per adeguare la struttura alle 11 classi da avviare. In assenza di una forte accelerazione, nella più ottimistica delle ipotesi lo spostamento potrebbe ormai avvenire non prima di maggio inoltrato, al termine dell’anno scolastico e sarà a tutti gli effetti operativo dopo l’estate, alla ripartenza delle lezioni. I genitori non nascondono la propria apprensione per la vicenda e continuano a sollecitare il Comune a stringere i tempi.

“Per quanto ci riguarda lo spostamento deve comunque avvenire prima della conclusione dell’anno scolastico e anche fosse intanto per una sola settimana – spiega la presidente del Consiglio d’Istituto del Comprensivo 1, Ornella Monforte -. Riteniamo fondamentale che questo spostamento avvenga subito e pure per pochi giorni, affinchè a settembre, quando inizierà il nuovo anno scolastico, i bambini siano subito pronti a fare lezione nelle aule del plesso delle Suore. Rimandare tutto a settembre potrebbe comportare altre lungaggini e rischieremmo di trovarci di nuovo punto e a capo”.

“Quindi ribadiamo la richiesta al Comune, e faremo di tutto in tal senso, a fare in fretta perchè il trasferimento deve avvenire entro questa primavera, anche fosse per una settimana o per un giorno. Si è già perso troppo tempo, non devono esserci altri ritardi e ulteriori rinvii”. Stando all’intesa raggiunta dal Comune con le Suore Francescane il Comune si è impegnato a versare un canone di locazione di 12 mila euro l’anno per i due anni e 5 mila euro al mese, cioè 60 mila all’anno, per i restanti quattro anni. Dovranno intanto essere effettuati dei lavori di manutenzione da circa 40 mila euro nell’immobile, per allestire le 11 classi, che il Comune conta di eseguire in un arco di 20-30 giorni.

© Riproduzione Riservata

Commenti