Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana

Slitta in extremis il vertice decisivo sul futuro di Taormina Arte e per la definizione delle procedure di trasformazione del Comitato in Fondazione, inizialmente previsto per la giornata del martedì appena trascorso. A poche ore dal summit che si sarebbe dovuto svolgere nel pomeriggio di ieri a Palermo, è arrivato infatti un rinvio del faccia a faccia tra Regione, Comune di Taormina, Comune di Messina e Città Metropolitana. A chiedere che venisse posticipata ad altra data la riunione è stato personalmente il presidente della Regione, Nello Musumeci.

Il Governatore, ieri alle prese con altri impegni istituzionali, vuole partecipare alla discussione su Taormina Arte e ha così disposto il rinvio per essere poi presente all’appuntamento non appena verrà nuovamente convocato. A confronto si sarebbero dovuti trovare ieri, e dunque si ritroveranno forse già in settimana entrante o immediatamente dopo Pasqua, l’assessore regionale Sandro Pappalardo, il sindaco Eligio Giardina, il sindaco metropolitano Renato Accorinti ed una delegazione di consiglieri comunali taorminese guidata dal presidente Antonio D’Aveni. Oltre alle rappresentanze politiche c’è anche il commissario straordinario per la Fondazione, Pietro Di Miceli, che sta seguendo l’iter di costituzione della Fondazione. Dovrebbe essere effettuato a breve il conferimento del patrimonio da parte del Comune di Taormina ma c’è anche da dirimere la questione della copertura dei debiti del Comitato

© Riproduzione Riservata

Commenti