MSC è pronta a portare le proprie navi a Siracusa

MSC Crociere potrebbe presto arrivare a Siracusa: al vaglio infatti c’è la possibilità di far attraccare nel porto della località aretusa le navi. Gli incontri continueranno anche nelle prossime settimane tra responsabili tecnici per un più approfondito esame dei limiti di navigabilità e ormeggio visto che MSC è interessata anche a portare a Siracusa le navi più moderne o in fase di costruzione.

È questo l’esito di un incontro promosso dalla Società di Rimorchio Portuale di Siracusa e tenuta alla Capitaneria di porto. Intanto è già approdata al Porto Grande Costa Classica, primo vero assaggio per le crociere future a Siracusa.

Una notizia che apre nuovi orizzonti nel versante sud-est della Sicilia ma che, per forza di cose, fa scattare anche un campanello d’allarme nella zona orientale, in primis nella riviera ionica e dunque dalle parti di Taormina e Giardini. Il turismo dei croceristi potrebbe presto spostare una parte dei propri flussi verso un’altra zona dell’isola? Le compagnie di navigazione stanno cambiando rotta?

Il dubbio è più che legittimo e qualche riflessione andrà fatta. Magari, alla fine, non accadrà nulla di particolarmente negativo per Taormina, Giardini e la fascia ionica ma un approfondimento concreto andrà fatto e soprattutto occorrerà capire che il tempo del poter dormire beati e tranquilli su un guanciale è finito da un pezzo. Bisogna rimboccarsi le maniche lottare non solo per mantenere quel che si ha ma anche per crescere: fare turismo mettendosi in competizione con gli altri e cercando di migliorare l’offerta e i servizi per l’utenza. A partire dal mettere da parte i campanilismi e facendo finalmente sistema.

© Riproduzione Riservata

Commenti