Eddy Tronchet

“Le polemiche non mi interessano e non mi farò coinvolgere in alcun modo. L’unica cosa che mi interessa è impegnarmi per la città di Taormina in questa nuova sfida”. Lo afferma Eddy Tronchet, il candidato sindaco del meetup dei “Taorminesi in Movimento”, il gruppo grillino che ha richiesto al M5S la certificazione e quindi la validità a presentarsi alle elezioni comunali sotto il simbolo dei pentastellati.

Sulla sua nomination si è subito registrato fermento e si è anche registrato un giallo perché Tronchet è stato consigliere comunale di Forza Italia durante la legislatura 2002-2006 ed in seguito componente del CdA di Asm nel periodo 2006-2007 ma si tratta di incarichi antecedenti alla nascita del M5S. All’articolo 6 del regolamento nazionale del Movimento Cinque Stelle si legge, infatti, che il candidato “Non dovrà aver mai partecipato a elezioni di qualsiasi livello, né aver svolto un mandato elettorale o ricoperto ruoli di amministratore e/o componente di giunta o governo, con forze politiche diverse dal Movimento 5 Stelle a far data dal 4 ottobre 2009”.

“Le polemiche le lascio agli altri – spiega Tronchet -, è tutto perfettamente in regola e adesso dobbiamo concentrarci sul progetto politico da presentare alla città. Mi fa molto piacere che sia stato scelto il sottoscritto come candidato sindaco e che sia stato sancito questo accordo. Ringrazio chi mi ha dato la fiducia e questo compito particolarmente impegno, una candidatura che metto al servizio della città con il mio impegno e con l’amore di sempre verso questo splendido territorio. Stiamo già andando in tutti quartieri, vogliamo ridare decoro e dignità a tutte le varie aree di Taormina, senza distinzione alcuna. Il nostro obiettivo sarà quello di una riqualificazione completa della città e del territorio per far che si che i giovani possano rimanere qui e costruirsi un futuro in questa città. Vanno create le condizioni e io credo che si possano e si debbano creare i presupposti per una svolta”.

“Taormina – continua Tronchet – ha bisogno di infrastrutture utili, necessita di sentieri turistici riqualificati, una nuova segnaletica, e una cartografia collegata alla giusta offerta turistica. Taormina centro è il gioiello che conosciamo, ma anche Trappitello e Mazzeo hanno grandi potenzialità e tutte le altre zone della città necessitano di interventi atti a migliorare la vivibilità”.

“Mi chiedono che effetto faccia il pensiero di poter essere il volto del Movimento Cinque Stelle alle elezioni e in questa fase politica nazionale. La risposta – conclude Tronchet – è che per me non cambia molto: il M5S è in sintonia con il modo di pensare, di essere e di agire che ho sempre avuto. La politica deve porsi realmente al servizio del cittadino. Noi siamo per il fare, per l’onestà e per aiutare i giovani che hanno dei sogni e vogliono realizzarli qui, nella loro terra”.

© Riproduzione Riservata

Commenti