G7 Taormina, Italo Mennella
Italo Mennella, presidente Associazione Albergatori Taormina

“Apprendiamo con indubbia soddisfazione che i lavori di messa a norma del Palacongressi di Taormina sono terminati. Noi siamo a disposizione del Comune se pensa di poter collaborare in riferimento al percorso di gestione della struttura. Stiamo già preparando una lettera di intenti con la proposta proprio per la eventuale futura gestione del palazzo, con l’impegno degli albergatori insieme ad altri operatori della congressistica e dell’intrattenimento a 360 gradi”. Lo afferma il presidente dell’Associazione Albergatori di Taormina, Italo Mennella, che conferma la discesa in campo di una cordata di operatori economici per la futura gestione del Palacongressi.

“Adesso non bisogna vanificare il grande impegno del Governo e l’ottima esecuzione degli interventi da parte dell’Aeronautica Militare. Per prima cosa – afferma Mennella – occorre cambiare il nome e una soluzione potrebbe essere chiamarlo “PalaTaormina”. Il futuro va programmato adesso e ci auguriamo che, per una volta, la politica voglia pensare al bene della città e non alle elezioni comunali. E’ arrivato il momento di dare una svolta e il PalaTaormina può darla. Questa città va gestita con regole chiare e certe. Qui si litiga ancora se per un’iniziativa o per una qualsiasi cosa debba avere priorità il nome di Taormina, o se invece Giardini o Letojanni. Bisogna ragionare per destinazione, come impone anche il concetto di “Dmo” (Destination Management Organization) o si perderà altro tempo. Non bisogna far più discorsi campanilistici”.

© Riproduzione Riservata

Commenti