Berlusconi: “Bisogna fare il casinò a Taormina. Piano Marshall al Sud”

8245

“E’ necessario fare il casinò a Taormina”. E’ la promessa ufficialmente rilanciata oggi da Silvio Berlusconi in vista delle elezioni nazionali del 4 marzo. “Il centrodestra propone un piano “per il Sud” che comprende il Ponte sullo Stretto e anche un casinò a Taormina”, ha detto il leader di Forza Italia parlando alla platea di Assolombarda.

“Il Ponte sullo Stretto – ha detto l’ex premier e leader di FI -, noi lo avevamo già progettato, avevamo trovato i fondi, fatto l’appalto. Ma poi è arrivata la sinistra e per la paura che diventasse il “Ponte di Silvio”, col ministro Di Pietro ha bloccato tutto pagando anche le penali. No, bisogna assolutamente farlo sennò il costo logistico e il non avere continuità territoriale con l’Italia toglie competitività alle imprese siciliane”. Infine ha aggiunto Berlusconi, “bisogna fare una casa da gioco a Taormina e un piano Marshall per realizzare strade, infrastrutture e ferrovie soprattutto in Sicilia”. Il Cavaliere ripropone, insomma, quello che da tempo è ormai un suo cavallo di battaglia, la riapertura del casinò a Taormina, dove i tavoli verdi vennero letteralmente scippati dallo Stato alla capitale del turismo siciliano nei lontani Anni Sessanta.

© Riproduzione Riservata

Commenti