Israele, Russia, Canada e Malta: i nuovi partner del turismo siciliano

    11537

    “Gli stranieri hanno scoperto la bellezza dei borghi siciliani, delle case in campagna, dei casali: per il 2018 si prevede un 20 per cento in più. E poi ci sono le città d’arte. Palermo è la Capitale italiana della cultura 2018 ed è la sintesi di tutta la Sicilia, nel capoluogo siciliano si riconoscono tutti i 390 Comuni dell’Isola, una Regione in cui ogni Comune ha qualcosa da offrire: sul piano paesaggistico, su quello artistico-culturale o delle tradizioni immateriali, o ancora dal punto di vista dell’enogastronomia”. Lo ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci, evidenziando l’intenzione del governo siciliano di puntare sulla crescita del turismo.

    “Siamo in crescita – ha proseguito Musumeci– e di fronte a questa evidenza ci chiediamo cosa serve fare. Intanto i trasporti. Siamo impegnati a risolvere il problema della continuità territoriale, servono tariffe accessibili, che consentano anche al ceto poco abbiente di arrivare in Sicilia. Abbiamo avviato rapporti con Israele, con la Cina e con la Russia, con il Canada e con Malta, che ha riservato 15 nuove rotte alla Sicilia”.

    © Riproduzione Riservata

    Commenti