Franco Parisi, presidente Aipt
Franco Parisi, presidente Aipt

“L’Amministrazione decida in fretta il futuro del Palacongressi ma senza fare alcun affidamento provvisorio. Noi siamo contrari ai carrozzi clientelari”. Il monito arriva dall’Associazione Imprenditori per Taormina, con le parole del presidente Franco Parisi che sollecita la casa municipale a programmare in tempi brevi la futura gestione della struttura che sta per essere consegnata finalmente a norma e pienamente agibile a seguito dei lavori effettuati dall’Aeronautica Militare.

“Sul Palacongressi chiediamo che venga indetto il bando di gara internazionale per la gestione. Non possono e non devono esserci ulteriori “carrozzoni clientelari”, che per altro in questo periodo si intravedono già all’orizzonte e che ritengono il palazzo come un obiettivo appetibile, a maggior ragione adesso che l’edificio è stato messo a norma e sono stati risolti problemi che si protraevano da oltre 30 anni. Chiediamo che il Palazzo dei Congressi non faccia la stessa fine della Villa comunale e dell’elipista, opere sulle quali c’è stato un grande impegno del Governo italiano e dell’Aeronautica Militare ma adesso già ridotte dal Comune al più completo abbandono e all’incuria. Per il Palazzo dei Congressi l’unica strada da percorrere è quella di fare il bando ed affidare la gestione ad una conduzione competente, non esistono altre alternative e non possono esserci ipotesi di gestione ad interim. Altrimenti sarà meglio tenerlo chiuso sino a quando non sarà stata espletata la relativa gara d’appalto. Stiamo andando anche contro i nostri interessi di operatori economici ma per il bene della città, che attende un utilizzo 12 mesi l’anno di questa struttura”.

“Ad ogni modo – continua Parisi – il Palacongressi da solo non basta. Taormina necessita di eventi di qualità che nei mesi della bassa stagione possano stimolare l’utenza a soggiornare in città almeno per una o due notti. Gli operatori economici sono sempre stati e continuano ad essere disponibili al sacrificio ma purché la politica faccia lo stesso. Allo stesso tempo riteniamo fondamentale che il Comune dia una svolta all’utilizzo dell’elipista, che è importante per le attività di elisoccorso ma deve anche servire per il turismo, cioè per i collegamenti con l’Aeroporto di Catania, con quello di Reggio Calabria e con Trapani. L’Aeronautica va ringraziata per lo straordinario impegno profuso in tutto questo anno, prima e dopo il G7, per l’elipista e il Palacongressi come pure per la Villa comunale, ma questo eccezionale apporto dato dai militari al nostro territorio ora non deve essere vanificato e merita scelte adeguate in grado di favorire il turismo e l’economia di Taormina”.

© Riproduzione Riservata

Commenti