Hotel San Domenico di Taormina
Hotel San Domenico di Taormina

Svolta all’orizzonte nella querelle dei previsti lavori di ristrutturazione dell’Hotel San Domenico. Nelle scorse ore si è svolta una riunione a Palazzo dei Giurati tra gli amministratori del Comune di Taormina e la proprietà nel corso della quale le parti sono arrivati ad un punto di incontro, con il progetto attuale che verrà ritirato e poi ripresentato con alcune modifiche: in particolare senza la discussa sopraelevazione aspramente contestata in città per il timore di riflessi negativi sul paesaggio di Taormina. Al tavolo c’erano la Giunta, i consiglieri comunali e proprio i rappresentanti della Taormina Hotel Property Spa.

“Possiamo comunicare che l’incontro è stato certamente positivo e si va verso una soluzione condivisa – spiega il sindaco Eligio Giardina -. Abbiamo sempre detto che occorre una convergenza di intenti che riesca a soddisfare sia le posizioni del pubblico che quelle del privato. La proprietà del San Domenico ritirerà il progetto ed al contempo avvierà intanto i lavori interni (Via Bonifacio). Il progetto verrà quindi ripresentato con delle modifiche che possano tutelare l’aspetto per la città fondamentale che è quello del mantenimento dell’attuale skyline e dell’aspetto paesaggistico. Il San Domenico è comunque un simbolo della città, del turismo di Taormina, e quindi nessuno vuole bloccarne l’operatività, anche perché la proprietà intende elevarne gli standard qualitativi. Ricordiamoci sempre che va data priorità al futuro dei lavoratori e delle loro famiglie. Il dato importante è che da questo incontro è scaturito un passo in avanti molto importante”.

Sul progetto per il restauro, ristrutturazione ed ampliamento del Grand Hotel San Domenico sito tra la Via Bonifacio, Piazza San Domenico e Via Roma e manutenzione straordinaria con opere strutturali per il riordino distributivo dell’ex convento, come si ricorderà, c’era stato nei giorni scorsi l’accoglimento del ricorso gerarchico presentato alla Regione (assessorato ai Beni Culturali) sia da parte di Legambiente Taormina-Valle Alcantara, sia da parte del Comune di Taormina, con relativo provvedimento dirigenziale che ha sospeso il parere positivo dato il 18 dicembre scorso dalla Soprintendenza di Messina. La questione verrà affrontata a breve dal Consiglio comunale, che deciderà in aula se approvare o bocciare quanto propone la Taormina Hotel Property Spa.

© Riproduzione Riservata

Commenti