Musumeci alla Bit di Milano: “Sicilia è il paradiso in terra”

    17910

    Il presidente della Regione Nello Musumeci lancia la Sicilia alla Bit di Milano. “Dopo Palermo puntiamo su Agrigento come capitale della cultura del 2020. Il governo darà un milione di euro agli enti che conquisteranno titoli. E il primo milione lo incasserà Palermo”. Lo ha detto il Governatore Musumeci nel corso della conferenza stampa alla Borsa Internazionale del Turismo in corso a Fieramilanocity.

    Il Governatore ha lamentato la mancanza di un logo unico che promuova l’immagine turistica della Regione. “Non è possibile – ha osservato – che la Sicilia debba affidarsi all’autonomia di tanti attori pubblici e privati. Serve un coordinamento, una rete, un marchio unico per l’attività promo-pubblicitaria. Ho pensato anche a uno slogan: “Sicilia, il Paradiso in terra”. Coinvolgeremo gli studenti delle Accademie delle belle arti perchè, con un concorso di idee, realizzino un logo». «Siamo sulla buona strada – ha concluso Musumeci -. La Sicilia può fare del turismo il secondo settore portante della propria economia, dopo l’agricoltura di qualità. Può svolgere un ruolo di primo piano nel bacino euro-afro-asiatico”.

    Il nodo da affrontare al più presto resta quello di una Sicilia da collegare meglio con voli diretti verso l’Europa ma anche verso altri continenti e terre emergenti come la Cina. “Non voglio rivelare con quale aeroporto isolano – ha detto l’assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo – ma vi sono contatti per realizzare linee aeree con la lontana Cina. Un mercato questo con il quale dobbiamo trovare una sintonia percependo anche le loro necessità”. Ed in questo senso Pappalardo ha effettuato un esempio curioso per far capire che ci si deve adeguare alle richieste del mercato. Ad esempio, secondo quanto riferito dall’amministratore regionale, i cinesi chiedono strutture ricettive dotate di vasche da bagno. Insomma per Pappalardo ci si deve attrezzare al meglio per non perdere un movimento turistico da milioni e milioni di euro. A marzo al gran premio di Australia di Formula uno, 400 vip, effettueranno un percorso enogastronomico con le specialità siciliane. Un programma di promozione questo che vedrà anche i teatri siciliani a promuovere pacchetti turistici come lo si fa in altre regioni. “Abbiamo inoltre – ha tenuto a precisare l’amministratore – la necessità di una scuola regionale di alta formazione, potenziare gli infopoint e realizzare materiale informativo come i depliant dedicati ad ogni nicchia di mercato”.

     

    © Riproduzione Riservata

    Commenti