Funivia
la funivia Taormina-Mazzarò

Servirà almeno un’altra settimana prima dell’attesa riapertura della Funivia Taormina-Mazzarò. L’impianto su fune, che collega Taormina centro e la zona litoranea all’altezza di Mazzarò e Isolabella è ancora oggetto di interventi di manutenzione e non riaprirà infatti nel periodo di Carnevale.

“Non abbiamo ancora una data esatta per la riapertura ma stiamo comunque completando un importante piano di interventi – spiega il direttore d’esercizio della funivia, l’ing. Sergio Sottile -. Al momento bisogna terminare di montare le rulliere che sono state smontate e revisionate, ed occorre anche smontare e revisionare e quindi ricollocare le sospensioni delle cabine. Infine andrà effettuata una revisione ad alcune componenti dei freni, poi potremo essere pronti per la riapertura. Siamo comunque in linea con i tempi necessari per tutti questi interventi. Stiamo lavorando su due turni giornalieri, c’è da considerare anche la situazione atmosferica che speriamo ci consenta di lavorare senza condizioni meteo avverse. E’ in atto una revisione quinquennale dell’impianto, che ha richiesto tutta una serie di opere di rilievo che potranno ottimizzare la funzionalità dell’impianto”.

La funivia Taormina-Mazzarò, chiusa per lavori di manutenzione dallo scorso 15 gennaio resterà, in pratica, di un’altra decina di giorni “ai box”, e poi verrà restituita all’utenza. Sono già state ultimate, invece, alcune opere riguardanti la sicurezza e sono stati sostituiti tutti i sistemi per salire i piloni, e si è reso necessario anche sostituire i binari sui quali scorre il carro. Nell’attesa della riapertura dell’impianto resterà attivo il servizio bus sostitutivo, con regolari partenze dai capolinea di Taormina (via Pirandello, stazione di monte funivia) e Mazzarò (piazzale Funivia), per garantire un’alternativa all’utenza. Dalla fase finale del mese poi verrà ripristinata la funivia, che rappresenta un punto di riferimento per il trasporto locale e per l’economia locale, forte anche dei numeri record confermati dagli 887 mila passaggi in cabina del 2017.

© Riproduzione Riservata

Commenti