Mosema raccolta rifiuti

La Giunta pensa ad una proroga alla Mosema per la gestione del servizio di raccolta rifiuti e su questa ipotesi l’opposizione incalza i vertici di Palazzo dei Giurati. “Si faccia una nuova gara o gli atti andranno a finire nelle sedi penali”, è il monito del presidente della Quarta Commissione Consiliare, Alessandra Caltabiano, che ha infatti presentato un’interrogazione al sindaco nella quale lo invita a dare comunicazioni urgenti “sullo stato delle procedure ad evidenza pubblica per l’assegnazione del servizio”. Aspettando l’Aro Taormina, che non sarà pronta prima del 2019, Caltabiano sollecita una nuova gara per ovviare alla scadenza del bando ponte aggiudicato alla Mosema, la cui gestione scadrà il prossimo 30 giugno e chiede che la Giunta affronti subito la questione nell’ottica di una nuova gara. I 9 mesi di gestione dell’attuale ditta di Mascalucia (scattati il 1 ottobre scorso) non sarebbero, insomma, in alcun modo rinnovabili.

“Si invita il sindaco – scrive Caltabiano – a produrre e allegare alla sua risposta scritta un dettagliato cronoprogramma delle attività finalizzate all’attivazione delle procedure di gara per l’assegnazione pluriennale del servizio di spazzamento e raccolta rifiuti. Deve inoltre indicare qual è l’obiettivo di raccolta differenziata che l’Amministrazione ha raggiunto nel 2017 e quale obiettivo di raccolta differenziata l’Amministrazione si pone per il 2018. Tale richiesta vale anche come sollecito per una tempestiva attivazione delle procedure concorsuali finalizzate a evitare l’ennesima proroga nella gestione dei rifiuti. Eventuali ritardi e proroghe saranno oggetto di invio agli organi regionali e statali di controllo sia amministrativo che civile/penale”.

La consigliera, inoltre, evidenzia che prima dell’avvio dell’attuale gestione a cura di Mosema “a causa di ritardi nella fase di organizzazione e reperimento personale da parte della Mosema, il Comune ha proceduto con numerose proroghe di dubbia legittimità a favore di Messinaambiente. Il 30 giugno verrà a scadere contratto con Mosema e questa Amministrazione ha già impiegato ben otto proroghe per la durata complessiva di 21 mesi per l’espletamento della gara della durata di soli nove mesi con aggiudicataria la ditta Mosema”.

© Riproduzione Riservata

Commenti