Ospedale di Taormina
Ospedale di Taormina

La Procura di Messina indaga sulla posizione di 19 medici dell’ospedale di Taormina per la morte di Aurora, la bimba di 4 mesi scomparsa tra il 28 e il 29 gennaio scorso al presidio di contrada Sirina. L’esame autoptico sarà effettuato giovedì, intanto il magistrato titolare dell’indagine ha inviato un avviso di garanzia a tutti coloro che a vario titolo hanno seguito la drammatica vicenda della bimba, sottoposta nella sua breve e sfortunata esistenza a tre interventi chirurgici. L’ipotesi di reato sulla quale indaga il sostituto procuratore Roberta La Speme è quella di omicidio colposo. Il magistrato intende chiarire ed accertare se vi siano eventuali responsabilità sul tragico destino della piccola, nata con un problema alla valvola cardiaca.

I genitori (una coppia di giovani messinesi assistiti dal proprio legale, l’avvocato Giuseppe Abbadessa) si sono recati presso la Compagnia Carabinieri di Taormina, chiedendo l’avvio di un’indagine sui fatti. I militari dell’Arma, a seguito della denuncia formalizzata dai genitori della neonata, hanno acquisito le cartelle cliniche. La bimba era stata operata appena nata e l’intervento sembrava riuscito. E’ tornata in sala operatoria a novembre per una tracheotomia, ed appena un mese dopo, prima di Natale, è stata necessaria una nuova operazione. Secondo i genitori tutto sembrava essere andato per il meglio. Poi invece il dramma e la morte della bimba.

© Riproduzione Riservata

Commenti