l'inaugurazione della ludoteca alla scuola dell'infanzia

Inaugurata la ludoteca donata dal Rotary Club Taormina ai bambini della Scuola dell’Infanzia dell’Istituto Comprensivo 1 di Taormina che da tempo attendevano di poterla avere ed iniziare a giocare. Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza di diverse autorità, tra cui l’assessore Pina Raneri, monsignor Carmelo Lupò arciprete di Taormina, ed i vari esponenti rotariani con il presidente del Rotary Club Taormina, Antonino Marcianò, Governatore del Distretto 2110 Sicilia e Malta John de Giorgio, il segretario distrettuale Antonio Randazzo e l’assistente del governatore Gennaro D’Uva, ed era presente anche la preside Carla Santoro, che ha espresso apprezzamento per la donazione rotariana.

Il presidente del Rotary Club di Taormina, Marcianò, ha ribadito che quest’anno il club, avendo adottato come tema “educhiamoci a educare”, ha deciso di “porre maggiore attenzione al territorio cercando di dare delle risposte credibili e sostenibili attraverso progetti di alto profilo educativo sensibilizzando gli adulti sia alla riscoperta del valore della figura centrale del maestro all’interno della famiglia, inteso come punto di riferimento essenziale nella crescita morale, sociale, culturale del giovane”.

Anche il delegato del club al progetto, Sergio Conti, ha aggiunto: “L’acquisto di questa grande struttura è stato possibile attraverso fondi interni del club raccolti tra i Soci, un finanziamento della Rotary Foundation attraverso la Commissione Distrettuale apposita, rappresentata dal Presidente il Socio Past Governor Maurizio Triscari e il contributo di alcuni sponsor tra questi si segnala l’Associazione “Taomiros” presieduta dal Socio Rosario Blandino che ha voluto contribuire destinando l’intero incasso di uno spettacolo teatrale del periodo natalizio all’acquisto della struttura donata”. Alla fine i bambini hanno potuto iniziare a prendere confidenza con la struttura e iniziare a giocare. Si tratta di un complesso impianto in acciaio, fornito dalla ditta leader in campo europeo nelle strutture soft modular play, completa di scivoli e vari giochi mobili, ed il tutto è rivestito in materiale antiurto e con rete intorno di completa protezione al fine di garantire l’assoluta incolumità ai bambini durante l’attività ludica.

© Riproduzione Riservata

Commenti