da sinistra padre Giuseppe Di Bella e l'attuale parroco di Mazzeo, don Pino Gentile

Festa e commozione a Mazzeo per i 60 anni di sacerdozio di padre Giuseppe Di Bella, storico ex parroco della frazione taorminese. L’importante traguardo per il sacerdote nato a Fiumedinisi l’11 maggio 1935, è stato celebrato con un’apposita Santa Messa, officiata dallo stesso padre Di Bella insieme all’attuale parroco di Mazzeo, padre Pino Gentile. Nella circostanza erano presenti nella Chiesa Santa Maria Goretti le massime autorità della città, ed in particolare il sindaco Eligio Giardina e gli assessori della Giunta Pina Raneri e Gaetano Carella. Tra gli altri, alla solenne funzione c’era anche il delegato del sindaco per la frazione di Mazzeo, Salvatore Valerioti. Numerosi cittadini hanno preso parte alla funzione liturgica, alla quale ha fatto poi seguito un rinfresco per festeggiare lo storico parroco: una figura carismatica e generosa, un sacerdote stimato che a lungo ha rappresentato un punto di riferimento per gli abitanti di Mazzeo, e che si è fatto apprezzare e ben volere dalla gente.

Una vita, quella di padre Giuseppe, consacrata sin da giovane a Dio e un’esistenza vissuta ed interpretata nel pieno rispetto dei principi etici e dei valori morali essenziali della vita. E nel 60esimo anniversario di ordinazione sacerdotale, parole di apprezzamento per padre Di Bella, visibilmente commosso nell’occasione, sono state espresse dal sindaco Giardina ed anche dall’attuale parroco della frazione, don Pino.

L’occasione dei 60 anni di sacerdozio di padre Di Bella ha riunito per un momento coinvolgente e carico di significati la comunità locale che ha avuto modo di ricordare anche alcuni momenti simbolici del lungo periodo trascorso in paese da padre Giuseppe, che adesso è parroco della vicina cittadina di Mongiuffi Melia ma non ha mai perso di vista i taorminesi e nello specifico i residenti di Mazzeo.

© Riproduzione Riservata

Commenti