possibile svolta per i lavori del campo da golf di contrada Vareggio

Possibile svolta all’orizzonte sui lavori per il campo da golf di contrada Vareggio, fermi ormai da diverso tempo e che stando alle indiscrezione di queste ore potrebbero presto ripartire. La casa municipale ha avuto, infatti, un contatto con la proprietà dei terreni dove è prevista la realizzazione del complesso ricettivo con annesso green a 18 buche che la città di Taormina attende ormai da diversi anni per avere un’addizione di rilievo da mettere in campo per la destagionalizzazione dei flussi turistici. Dopo l’alluvione del 2011 abbattutosi in zona, come è noto, i lavori si sono arenati e da quel momento l’opera che era già prossima ad essere ultimata è rimasta danneggiata ed ancora adesso lontana da una conclusione.

La Giunta, che ha anche ipotizzato un ritorno della concessione all’impresa se non dovesse esserci la possibilità di far ripartire il cantiere, è riuscita ad avere un primo colloquio con un rappresentante della proprietà per fare il punto della situazione. “Abbiamo avviato la necessaria valutazione della situazione con la proprietà e per il momento posso soltanto dire che I segnali sono positivi, siamo fiduciosi che quanto prima possa esserci una svolta e che il cantiere del golf possa avviarsi verso la ripartenza che tutti ci auguriamo”, ha reso noto l’assessore ai Lavori pubblici, Gaetano Carella. In particolare il passaggio che potrebbe determinare la ripartenza effettiva del cantiere riguarda i finanziamenti per l’opera, che a quanto pare erano stati persi a seguito dei gravi danni arrecati ai terreni di contrada Vareggio dall’alluvione verificatosi nell’autunno 2011. Quelle somme, o almeno una parte, erano andate in fumo a seguito di problematiche burocratiche scaturenti dagli effetti della bomba d’acqua ma potrebbero presto essere recuperate. Questa è la rassicurazione, in grado di dare un impulso significativo alla vicenda e che sarebbe stata comunicata ai vertici di Palazzo dei Giurati. A breve sono attese importanti conferme in tal senso.

Il recupero dei finanziamenti consentirebbe alle imprese impegnate nella realizzazione del campo da golf, e della parte turistico-ricettiva, di tornare al lavoro e renderebbe fattibile il completamento degli interventi. La gestione del costruendo campo da golf e della struttura alberghiera siti nel territorio della popolosa cittadina di Trappitello è stata prenotata con accordo ventennale dal gruppo alberghiero maltese Corinthia Hotels. Il complesso, una volta ultimato e pronto all’apertura, si chiamerà Corinthia Golf & Spa Resort Taormina.

Il numero totale dei golfisti nel pianeta si aggira intorno ai 59 milioni di persone, mentre coloro che viaggiano per andare a giocare a golf equivalgono ad una stima tra le 2,9 e le 5,9 milioni di persone: numeri impressionanti di cui anche una piccola e minima parte rappresenterebbe un potenziale fattore di risveglio per il turismo che in bassa stagione a Taormina va in letargo da novembre sino alla successiva Pasqua.

© Riproduzione Riservata

Commenti