Con apposito atto a cura del notaio, Paolo Saporita, è stata ufficialmente costituita l’Associazione Commercianti Taormina, sodalizio che punta a dare un nuovo impulso alla rappresentatività delle forze produttive ed in particolare dei commercianti nella città di Taormina. I soci fondatori hanno individuato il consiglio direttivo ed è stato indicato come presidente della neonata associazione Antonino Scandurra, colui che ha promosso l’iniziativa nei mesi scorsi e dalla cui caparbietà si è arrivati al momento della nascita effettiva di questa nuova realtà alla quale hanno aderito diversi operatori economici del territorio della Perla dello Ionio. Insieme a Scandurra faranno parte del direttivo anche lo chef stellato taorminese Pietro D’Agostino (vice presidente), Franco Isabella (segretario tesoriere), Nicola D’Arienzo e Giuseppe D’Angelo (consiglieri).

L’obiettivo adesso sarà quello di calendarizzare una serie di iniziative che andranno da qui al 2019 per dare soprattutto vitalità alla città di Taormina nei della cosiddetta bassa stagione, e nello specifico nel periodo che va da novembre a marzo quando tradizionalmente da diversi anni a questa parte l’economia della capitale del turismo siciliano, di fatto, si ferma sino all’approssimarsi del periodo poi primaverile.

Una delle iniziative che verranno riprese e riproposte è quella che un tempo riguardava “Taormina in fiore”, ma si punta anche su eventi ai quali affiancare momenti di enogastronomia, puntando sulle specialità che rendono Taormina una perla anche della cucina come d’altronde ha evidenziato pure il G7 dello scorso anno. Il direttivo dell’Associazione Commercianti Taormina ha già evidenziato che intende operare in sinergia con il Comune di Taormina e con l’Associazione Albergatori per un percorso programmatico da portare avanti d’intesa e nella condivisione dell’obiettivo di rendere attrattiva la città per dodici mesi l’anno.

© Riproduzione Riservata

Commenti