una splendida panoramica di Taormina vista dall'alto

La Sicilia è attualmente al 9° posto in Italia nelle graduatoria delle per presenze turistiche nelle varie regioni, con oltre 14.5 milioni di presenze e la località che traina l’isola è Taormina. Lo evidenzia il “Rapporto sul turismo 2017” curato da Unicredit e Touring Club Italiano che ha confermato come l’economia siciliana sia prevalentemente votata al turismo, ma con grandi potenzialità e significativi margini di crescita ancora per lo più inesplorati per via di politiche e scelte programmatiche poco lungimiranti.

Il numero di esercizi turistici è di 5.875 mentre il numero di letti totali disponibili per la ricettività è di 193.634. Nel quinquennio 2010-2015 inoltre l’offerta ricettiva della Sicilia ha registrato una diminuzione di letti totali pari al 1,6% (3,8% il dato medio Italia). Un dato interessante riguarda poi la distribuzione dei posti letto regionali per tipologia di struttura ricettiva: nel periodo considerato il 61,8% dei posti letto è stato offerto da alberghi, il 14,5% da campeggi e villaggi turistici, il 8,4% da alloggi in affitto, il 8,1% da B&B, il
4,7% da agriturismi, l’1,1 da case per ferie.

Per quanto riguarda invece la distribuzione percentuale delle presenze turistiche nelle province siciliane risulta in testa Messina con il 24,3% del dato complessivo regionale, trainata dai flussi turistici legati proprio a Taormina: a seguire vi sono poi, ai primi posti, Palermo (20,2%), Trapani (14,9%), Catania (13,6%), Siracusa (9,7%) e Agrigento (8,9%). Taormina si conferma la località turistica simbolo nel contesto siciliano con oltre Un milione di pernottamenti nelle strutture ricettive ex extra-ricettive, distribuiti su circa 7 mila 200 posti letto.

Nel Rapporto si evidenziano poi i principali mercati esteri di provenienza che per la Sicilia sinora sono stati, nell’ordine, la Francia (20,8%), la Germania (15,6%) e il Regno Unito (9,3%). Inoltre, il settore turistico siciliano ha una quota del 5,4% sul valore aggiunto nazionale, dando lavoro a oltre 66.000 addetti (distribuiti fra alloggio e ristorazione) che costituiscono l’8,9% del totale occupati in Italia.

© Riproduzione Riservata

Commenti