Marco Palvetti nel ruolo di Salvatore Conte

Sono trascorse poche settimane dalla conclusione della terza serie ma il pubblico di Gomorra aspetta già la quarta stagione della serie televisiva trasmessa da Sky Atlantic e dopo l’annuncio di Roberto Saviano che ha confermato ufficialmente la prosecuzione della saga ora si susseguono le prime anticipazioni. Alcune scene di Gomorra 4 (la cui messa in onda avverrà non prima della primavera 2019) verranno girate in Sicilia e il cast pare destinato ad essere arricchito con nuovi personaggi siciliani. In gran segreto la produzione si sarebbe già mossa per alcuni sopralluoghi anche a Taormina.

Nonostante le teorie e le speranze del pubblico, difficilmente in Gomorra 4 si rivedrà l’immortale Ciro Di Marzio (Marco D’Amore), che a quanto pare nelle intenzioni degli autori non riuscirà a sfuggire alla morte dopo essere stato colpito da Genny Savastano e poi gettato in mare nell’epilogo della terza serie. Ma proprio a Taormina potrebbero essere ambientate invece alcune sequenze del colpo di scena che prevede il clamoroso ritorno di Salvatore Conte.

La morte nell’intermezzo di Gomorra 2 del personaggio interpretato da Marco Palvetti aveva suscitato roventi polemiche e tanta delusione tra i fans ma la drammatica scena del boss che veniva sgozzato in un agguato tesogli da Ciro Di Marzio (Marco D’Amore) sarebbe stata realizzata con alcuni particolari in grado di lasciare spazio ad una sorpresa. Non a caso le immagini del funerale di don Salvatore non sono mai state inserite nella narrazione di Gomorra 2. I produttori valutano concretamente l’opportunità di una resurrezione di Conte e anche il silenzio dell’interprete sarebbe una mossa per creare attesa e suspense nel pubblico. Salvatore Conte è pronto a riprendersi quello che gli è stato tolto e nella storyline del suo ritorno ci sarebbero la Spagna (dove si era già rifugiato in passato) e la Sicilia.

© Riproduzione Riservata

Commenti