l'ex club del forestiero

Si va verso una possibile svolta per la rifunzionalizzare dell’ex Circolo del Forestiero, l’immobile comunale sito sotto la piazza XI Aprile ed ormai in disuso da un ventennio. Sino alla metà degli Anni Novanta questa struttura era stata anche sede della pretura di Taormina (poi trasferita a Trappitello). Adesso una società di servizi con sede a Torino sarebbe, infatti, intenzionata a sondare la disponibilità del Comune di Taormina.

Si tratta di un importante privato che opera in ambito nazionale nel settore dei servizi museali e nei siti storici e che avrebbe già allacciato i contatti con il Comune per verificare l’opportunità di avviare un progetto di ristrutturazione e rifunzionalizzazione dell’immobile, con l’intenzione di utilizzarlo come pinacoteca. Adesso si dovrà valutare questa possibilità e se sarà necessario prevedere comunque una procedura pubblica, viste le indicazioni normative che disciplinano la concessione dei beni di cui sono titolari gli enti locali. La
casa municipale potrebbe mettere a reddito uno degli immobili più pregiati del patrimonio comunale ma che paradossalmente è uno di quelli che da tanti anni ormai sono stati lasciati in condizioni di totale abbandono e degrado.

L’ex Circolo del Forestiero, per chi lo osserva dalla baia di Villagonia domina l’immagine del “salotto” cittadino. Il Comune non ha le risorse per ristrutturarlo e rimetterlo in funzione, e allora si fa strada l’ipotesi di mettere l’edificio a bando e affidarlo a privati, magari con un canone di locazione che assicuri adeguate entrate al bilancio di Palazzo dei Giurati. Ci sarà da fare i conti con la condizione di abbandono dell’immobile che non viene più utilizzato praticamente dall’inizio degli Anni Novanta. Eppure si tratta di una costruzione che potrebbe avere un ruolo certamente strategico nel contesto cittadino ma che è diventata fatiscente. Andrebbe rifatta in primis la facciata, dalla quale a più riprese sono caduti pericolosamente dei calcinacci sulla Via Roma, rischiando di colpire in qualche circostanza auto, moto e scooter che transitano da quelle parti.

E, per forza di cose, andranno eseguiti pure dei lavori all’interno della struttura. Qualche anno fa il Comune lo aveva dato in via temporanea l Distretto Arte e Antichi Mestieri come sede di questo ente ma quella concessione è scaduta, quindi l’Ex Circolo del Forestiero è tornato nella piena disponibilità del Comune. Nel caso in cui si andrà ad indire un bando di gara,
si dovrà probabilmente prevedere un periodo più ampio di concessione in affitto con relative agevolazioni per il privato, in modo da concedergli il margine economico e temporale per una ristrutturazione.

© Riproduzione Riservata

Commenti