BlogTaormina ritorna. Ci eravamo lasciati alle porte del Santo Natale, poi qualche settimana di stop e adesso rieccoci qui. Il silenzio di inizio 2018 è diventato in questi giorni il racconto parallelo di quello che ha rappresentato in questi anni BlogTaormina e del vuoto tangibile che la sua (temporanea) assenza ha suscitato.

L’assenza di alcune cose a volte ne evidenzia la vera essenza e in alcune circostanze il silenzio parla più di tante parole. Non è un gioco di parole ma il senso della nostra vita. Taormina senza BlogTaormina è parsa ai più, ai nostri tanti lettori, ma in fondo anche a chi non ci ama, una città rimasta “orfana” della sua autentica voce informativa, privata del suo sguardo assiduo sul territorio e della sua piccola grande finestra sul mondo. Taormina senza BlogTaormina è diventata un po’ più lontana per i tanti “innamorati” di questa perla che da ogni parte d’Italia e da tanti Paesi esteri ne seguono le storie visitando le pagine di questo sito.

Abbiamo visto e osservato una città che ad un tratto ha smarrito la sua abitudine alla lettura giornaliera dei fatti, nell’esercizio di quella consuetudine di ogni mattino davanti a una tazza di caffè, in ufficio, o per strada, e ancor più sui social network, una comunità che ogni giorno postava, commentava e criticava le nostre notizie. “Il blog ritorna? Ma quando torna?”: le domande che la gente si è posta nel vuoto mediatico di queste settimane adesso hanno una risposta.

“La speranza è una cosa buona, forse la migliore delle cose, e le cose buone non muoiono mai”, diceva Tim Robbins a Morgan Freeman nel film Le Ali della Libertà. BlogTaormina a suo modo è una di quelle cose buone. Il giornale online della Città di Taormina è vivo più che mai. E allora è arrivato il momento di fare di nuovo la nostra parte, con rinnovato slancio e con un nuovo progetto work in progress, sostenuto dall’editore Italo Mennella, che si svilupperà da qui alle prossime settimane e che ci sarà tempo e modo di mostrare ai lettori. Informare è una dinamica complessa di lavoro, una missione a ciclo costante e continuo che richiede dedizione e impegno: è la necessità ineludibile di dimostrarsi presenti e appassionati nell’interpretazione delle mille logiche umane e sociali.

La ricreazione è finita. BlogTaormina riparte e torna a vestire il suo ruolo di voce del territorio e diario dell’informazione, da Taormina al mondo. Come prima e più di prima. Buona lettura ai veri protagonisti di questo giornale: Voi. Un grazie a chi vorrà seguirci con affetto ed un ringraziamento altrettanto sincero ai lettori che esprimeranno dissenso verso i nostri articoli, perché anche loro per noi sono importanti.

© Riproduzione Riservata

Commenti