Il sindaco di Taormina, Eligio Giardina

Si avvicinano le Elezioni amministrative ed Eligio Giardina prova a ricompattare gli alleati e a verificare le condizioni per una ricandidatura a sindaco in primavera. L’attuale primo cittadino sta, infatti, lavorando in queste ore per cercare di capire tra le diverse anime della maggioranza chi è disposto a sostenerne la corsa alle Comunali e chi invece no. Il giro d’orizzonte avviato da Giardina starebbe producendo le prime indicazioni di rilievo.

Giardina, in particolare, ha avviato un giro di contatti per verificare la posizione del gruppo “Sicilia Futura”, ed in primis le intenzioni dell’ex vicesindaco Mario D’Agostino e dell’attuale presidente del Consorzio Rete Fognante, Bruno De Vita. Giardina conta di incassare la disponibilità proprio di D’Agostino (che rimane comunque tra i papabili per la candidatura a sindaco) e di De Vita, mentre è ancora da definire la posizione del vicesindaco Andrea Raneri: al numero due della Giunta verrebbe chiesto di sostenere nuovamente Giardina con la possibilità, in caso di rielezione, di restare nella squadra di governo. Raneri però sta anche lavorando ad una sua possibile candidatura a sindaco, quindi la situazione rimane ancora da affrontare e chiarire.  L’attuale sindaco, per il resto, potrebbe comunque già contare su altri esponenti della coalizione di governo come gli assessori in carica Gaetano Carella e Pina Raneri. Giardina vuole, inoltre, tentare di trovare rinnovate convergenze con il presidente del Consiglio comunale, Antonio D’Aveni, che però ha anche lui ambizioni di sindacatura.

E’ stata invece già sancita da tempo la rottura tra Giardina e il vicepresidente del Consiglio comunale, Vittorio Sabato, che ha avviato un altro percorso politico, e rimane da valutare la posizione che prenderà anche l’assessore Salvo Cilona, politicamente vicino alle posizioni dello stesso Sabato. Giardina, insomma, sta cercando di capire quali e quante convergenze possono esserci su di lui e poi deciderà in via definitiva se rilanciare la sua corsa al vertice di Palazzo dei Giurati.

Sul fronte delle opposizioni è molto probabile il ritorno in campo di Mauro Passalacqua, attorno al quale si sta consolidando un gruppo politico a suo sostegno, ma si stanno pure intensificando le riunioni in casa Pd per cercare di arrivare ad una posizione definitiva in vista delle Comunali e qui c’è attesa soprattutto per le valutazioni che farà la consigliera dei democratici, Graziella Longo, per la quale si parla ormai da tempo di una possibile nomination alla sindacatura.

© Riproduzione Riservata

Commenti