Andrea Raneri, vicesindaco e assessore al Patrimonio
Andrea Raneri, vicesindaco e assessore al Patrimonio

Dopo mesi di guerra senza esclusioni di colpi, tra dichiarazioni senza mezzi termini e azioni legali in alcuni casi avviate e in altri preannunciate, si apre uno spiraglio di dialogo sulla piscina comunale tra Comune di Taormina e Cvsm. Arriva, infatti, un’apertura a sorpresa da parte della casa municipale con un intervento del vicesindaco Andrea Raneri, che intende convocare a Palazzo dei Giurati i rappresentanti dell’ente gestore della struttura natatoria. «Convocherò in Comune i responsabili del Cvsm – spiega Raneri – per provare ad avviare un dialogo con loro. Intendo verificare se c’è la possibilità o qualche presupposto in grado di determinare un punto di incontro su questa vicenda che è ormai arrivata ad un livello evidentemente pesante di scontro. Questo braccio di ferro non serve a nessuno e invito il presidente ed il portavoce dell’associazione di Corpo Volontario di Soccorso in Mare a mettere da parte il clima di denunce e di attacco contro il Comune. Bisogna confrontarsi ad un tavolo, nella sede politica ed istituzionale che è quella più opportuna per dirimere il caso». Il nodo del contendere è ormai ben noto: per il Comune il rapporto tra le parti sancito nel 2008 sarebbe scaduto il 9 marzo 2017, mentre per il Cvsm scadrebbe in virtù di una proroga il 9 marzo 2026.

Rischio inagibilità. «Tra l’altro c’è anche da dire e da evidenziare – aggiunge Raneri – che di questo passo, tra qualche tempo, la piscina comunale sara completamente inutilizzabile ed il degrado e lo stato di abbandono, che si verificano quando una struttura resta a lungo chiusa, impediranno a chi vuole fare nuoto di poter fruire di quell’impianto. Questo stato di cose rischia di creare, quindi, un danno nel danno, portando cioè ad un impoverimento del patrimonio comunale, di cui la piscina può e deve rappresentare un fiore all’occhiello, a maggior ragione nel contesto dell’impiantistica sportiva».

© Riproduzione Riservata

Commenti