Polizia municipale di Taormina
Polizia municipale di Taormina

La Polizia Locale ha avviato una serie di controlli serrati sul territorio per contrastare le violazioni alle norme del codice della strada. Per questo sono stati attivati nel fine settimana appena trascorso dei posti di controllo sovrintesi dal vicecomandante della Polizia locale, Daniele Lo Presti, nell’ambito dei quali si sono subito registrate diverse sanzioni ai danni di automobilisti “indisciplinati”. Sono stati controllati 30 veicoli di cui 3 subito sanzionati per mancanza delle cinture di sicurezza ed uno per uso del telefono durante la guida e mancato uso di auricolare o kit viva voce, ed un’altra persona è stata denunciata per guida senza patente reiterata, ed è stato anche effettuato un sequestro veicolo. Ma si è anche registrato un inseguimento al quale sono stati costretti gli agenti della Polizia locale.

Sessantenne prova la fuga. Una persona controllata a Porta Catania e poi denunciata, all’atto del controllo, infatti, si è dato alla repentina fuga nel tentativo di sottrarsi alle verifiche in atto. L’uomo, un 60enne già noto alle Forze dell’Ordine, è stato così inseguito lungo la Via Garipoli (bretella A18), dove è stato raggiunto e fermato in corrispondenza della galleria Spisone. Altri controlli stanno adesso per scattare per quanto concerne i suoli pubblici, ambito particolarmente spinoso che riguarda a Taormina circa 500 attività tra il centro e le altre aree della città. Anche in questo caso, però, non mancano le difficoltà ad espletare materialmente i servizi perché l’organico della Polizia locale a Taormina è ridotto ormai ai minimi storici e può contare su soli 9 agenti, in un contesto che notoriamente negli Anni Novanta ne aveva preventivato almeno 30 e con un ampliamento invece mai avvenuto.

© Riproduzione Riservata

Commenti