Contrada Zappulla
Contrada Zappulla

Residenti in apprensione in contrada Zappulla, proprio all’imbocco di piazza Franz Pagano, dove il Comune ha posizionato una transenna ma il pericolo potrebbe presto andare ben oltre una segnalazione di pericolo apparentemente simile a tante altre. Le radici degli alberi sono infatti penetrate in modo invasivo sotto la sede stradale e serviranno degli accertamenti in zona per valutare i rischi. I primi segnali di cedimento del manto stradale ci sono già stati e non lasciano presagire niente di buono. Il rischio da scongiurare in fretta è che le prossime acque ed il ritorno del maltempo possano mettere ulteriore pressione sul manto sino a farlo sbriciolare e a provocare una frana. Il punto è molto pericoloso perché da quelle parti transitano diversi mezzi, sia auto che scooter e moto, ci sono tanti residenti che abitano in piazza Pagano e nelle aree limitrofe di Fontana Vecchia e contrada Zappulla, quindi si potrebbero determinare disagi e insidie in un vasto tratto della città abitato da centinaia di persone.

Un’altra frana. È una zona molto popolosa, che a poca distanza dal punto ora interessato da un principio di smottamento ha dovuto fare i conti in passato con altre emergenze come la frana del costone di piazza Pagano che allora lasciò per diversi anni fuori dalle proprie case alcune famiglie, costrette a spostarsi al Capalc prima di tornare nelle loro abitazioni soltanto nel 2008. Ora si tratta di tutt’altra vicenda ma il pericolo da non sottovalutare è che all’imbocco di piazza Pagano si possa creare una voragine ben più ampia di una piccola buca. Per questo i residenti chiedono ai vertici di Palazzo dei Giurati e agli uffici preposti di intervenire in tempi rapidi, muovendosi a carattere preventivo per estinguere qualsiasi forma di rischio.

© Riproduzione Riservata

Commenti