Alessio Villarosa, deputato del M5S
Alessio Villarosa, deputato del M5S

Il Movimento Cinque Stelle invita il Comune di Taormina a partecipare ad un bando per l’accesso ai fondi per la ristrutturazione del patrimonio immobiliare comunale ma Palazzo dei Giurati non raccoglie l’invito e resta fuori dall’opportunità di reperire i finanziamenti: a sollevare il caso è il meetup taorminese dei Cinque Stelle, “Taorminesi in Movimento” che non nasconde il disappunto per gli sviluppi della vicenda. «Gli attivisti del Meetup di Taormina – spiega il portavoce dei grillini taorminesi, Rosario Puglia -, tramite la segnalazione del nostro Portavoce Alessio Villarosa, hanno invitato il Comune di Taormina a partecipare al bando del fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (Fesr) per la ristrutturazione e l’efficientamento energetico del patrimonio immobiliare comunale denominato Po Fesr 2014-2020 – Azione 4.1.1, nella speranza che le Istituzioni preposte riuscissero a partecipare e finalmente a beneficiare di contributi regionali per non pesare ancora una volta sul già precario bilancio comunale. Il Meetup Taorminesi in Movimento esattamente il 27 settembre scorso aveva lanciato questo invito all’Amministrazione Comunale a partecipare al bando e a presentare progetti. Come spesso accade, Taormina però rimane inerte a queste opportunità e poi sa solo piangersi addosso».

Taormina assente. «Quello che è successo ha dell’incredibile – spiega Alessio Villarosa, deputato del M5S -, già il 25 settembre avevo segnalato un finanziamento importantissimo di 7 milioni di euro disponibile per tutta la Regione Siciliana, attivo già da Giugno ed in scadenza il 10 ottobre. Nelle scorse ore è uscita la lista dei progetti presentati e su 108 comuni circa, più quattro Gal (Gruppi d’Azione Locale), più tutta la miriade di enti pubblici che potevano presentare richiesta, solo 25 progetti sono arrivati e di questi solo 23 sono di enti comunali. Ovviamente non è detto che verranno finanziati tutti, però è incredibile che gli enti locali si siano lasciati sfuggire un’opportunità del genere. Mancano all’appello Comuni importanti come Taormina, senza dimenticare Milazzo e S. Agata di Militello, le frazioni di Messina, e molti comuni montani con strade dissestate, molti territori con gravi danni agli impianti di depurazione». «Chiedere e proporre – aggiungono i grillini del meetup “Taorminesi in Movimento” sulla mancata partecipazione di Taormina al bando – è segno di attività civica nel paese. Se poi chi amministra la città non vuole o non sa come sfruttare queste occasioni, sicuramente non sarà di certo colpa nostra. Il popolo deve capire la differenza fra loro e noi fra come governano questa città e quale sarebbe l’alternativa».

© Riproduzione Riservata

Commenti